Notizie

Frascati, a tutto Romei "Stagione super, ora i 200 gol"

Il bomber castellano in attesa di riprendere il percorso in vista di un obiettivo che è distante soltanto 9 centri



Emanuele Rome (Foto TIPOsport)

Ha sempre segnato tanti gol ed ha continuato a farlo anche in questa stagione. Emanuele Romei è un bomber vecchia scuola e con il Frascati si è tolto tante soddisfazioni. A lui ed al gruppo è mancato di festeggiare la vittoria di un campionato che ormai sembrava ben indirizzato, ma il salto di categoria potrebbe arrivare lo stesso. L'obiettivo quindi dell'attaccante castellano è quello di tornare in campo e raggiungere i 200 gol in carriera. 

Una stagione esaltante quella con il Frascati "E' stata sicuramente di livello, abbiamo perso soltanto una volta ed abbiamo vinto tutti gli scontri diretti contro le formazioni in lotta con noi, portando ad otto i punti di vantaggio sulla seconda e a nove sulla terza, con una partita in più. La squadra è stata costruita in estate da mister Mauro Fioranelli, che mi ha chiamato proprio perché il progetto era quello di vincere il campionato. Oltre a questo a Frascati c'è un progetto calcistico molto interessante, soprattutto a livello umano. Il presidente Claudio Larueti non ci ha mai fatto mancare nulla".


Scommetto che non vedi l'ora di tornare in campo... "Voglio raggiungere i 200 gol in carriera, me ne mancano soltanto 9. Speravo di riuscirci già in questa stagione. Peccato sia andata così".


Quali sono i gol più belli od importanti che ricordi? "I gol sono tutti importanti, in questa stagione sono però riuscito a farne anche 4-5 davvero belli".


Sei un classe '88, come ti vedi da qui a qualche anno? "Mi vedo ancora in campo. Sento ancora tantissimo la voglia e la passione per questo gioco". 


Scegli una spalla con la quale giocheresti sempre "Mi viene in mente Gianluca Rettagliati, una grande compagno ed un grande amico. Anche con Daniele Testa, però, ho fatto grandi cose. Spero di raggiungere, oltre ai 200, anche i 100 da quando gioco con le società di Frascati, me ne manca solo uno". 


Il difensore che ti ha fatto più penare? "Non vorrei offendere nessuno (ride ndr) quindi punto su un ragazzo con cui ho giocato che è Andrea Mattei. Un difensore molto bravo, sempre sul pezzo".