Notizie
Categorie: Nazionali - Under 16

Frosinone Kombat Style: un punto di (ri)partenza a Benevento

Il pareggio di Benevento può rappresentare la sliding door della stagione giallazzurra. Domenica con il Cosenza la chance per tornare a vincere



Ottimo pari a Benevento per i giallazzurri di Giorgio Galluzzo ©FrosinoneCalcio

Do it better. Fede, coraggio e immaginazione. La miglior medicina per ripartire è stata giocarsela con disinvoltura, coraggio e disincanto. Lo sfavorito che ribalta il pronostico è una caratteristica del football inglese, dove all’ingresso in campo il blasone si annulla magicamente. Soprattutto in Coppa d’Inghilterra: club di terza o quarta serie, giocando nei loro minuscoli stadi e su campi fangosi di un percorso di cross country, sono in grado di sorprendere le formazioni più celebri ottenendo vittorie da tramandare nei decenni. Il Frosinone ha estratto il miglior distillato di furore agonistico ed è tornato con un pari toccasana dall' "Avellola" di Benevento: i giallorossi di Scarlato, in casa, hanno sconfitto la Roma nel match inaugurale della stagione; il peso specifico di questo risultato ha la sostanza di una mole archimedea. Un punto di (ri)partenza per i giallazzurri. La sliding door desiderata nella settimana di avvicinamento alla sfida interna contro il Cosenza. 


Intensità e "kombat style"

CangiaGol e la serpentina magica con il suo copyright hanno messo in riga la difesa delle streghe. Giorgio Galluzzo ha cercato in tutti i modi di vincere la partita, attraverso un gioco lineare, sfrontato, propositivo. Nelle vesti di ninja, con la corazza dei guerrieri di Tekken. Da manifesto del "Rinascimento Giallazzurro". Nella ripresa il Benevento ha alzato le cadenze, ma non è riuscito a ottenere più di un pareggio. Merito del Frosinone: si è districato bene tra le porte girevoli di una partita simile a uno slalom di sci, dove qualche centimetro avrebbe potuto segnar la differenza tra un'uscita deludente, un successo stratosferico o un bottino confortante. Il risultato non è tutto, ma aiuta a superare le cattive prestazioni. Andare all'intervallo in vantaggio e poi rischiare di finire tra le fiamme al tramonto del match non sarebbe stato giusto. Un premio allo spirito di sacrificio dei leoni. Che al capitolo di ieri da "So rispondere colpo su colpo e me ne vanto" dovranno aggiungere al più presto "Il sapore della vittoria - Uniti si vince".  Per un nuovo secondo tempo, per un finale ancora da scrivere.