Notizie
Categorie: UNDER 14 DIL. - Giovanili

Giardinetti, Ruperto: "Gruppo formato da ragazzi splendidi"

Il tecnico biancorosso parla della vittoria sulla Romulea, del prossimo impegno con l'Accademia Frosinone e di questi primi mesi di lavoro con il gruppo



Francesco Ruperto ©GazReg

Nel weekend appena trascorso per il Giardinetti è arrivata una vittoria molto importante, 1-0 in casa sulla Romulea. La sfida non è stata affatto semplice, gli amaranto-oro erano ben messi in campo e concedevano pochi spazi, ma i biancorossi alla fine sono riusciti a portarla a casa. Questa l’analisi del match da parte del tecnico del club di Via dei Ruderi di Torrenova, Francesco Ruperto: "Hai detto bene partita non semplice, in questo girone in realtà non esistono partite semplici. Ogni impegno deve essere interpretato nella giusta maniera. Faccio i complimenti infatti alla Romulea perché mi è sembrata una squadra molto organizzata e difficile da incontrare. Analizzando la partita dei miei ragazzi, di buono tengo solo il risultato. Abbiamo disputato una partita sicuramente non all’altezza delle nostre potenzialità, poca voglia e poca fame di incidere, sia a livello individuale che collettivo. Poi c’è stato un episodio che ha condizionato il risultato a nostro favore, siamo stati solo fortunati e forse un po’ più bravi ad andare alla ricerca proprio della situazione che poteva sbloccare la fase di stallo che stava vivendo la partita". Nel prossimo turno invece, il Giardinetti andrà a far visita all’Accademia Frosinone. Visti i contemporanei scontri diretti tra le squadre che la precedono in classifica, Lazio – Urbetevere e Vigor Perconti – Lodigiani, questa giornata potrebbe rappresentare una grande occasione per avvicinarsi ulteriormente alle posizioni di testa: "Sono le partite a mio modo di vedere più difficili da preparare perché quando incontri una squadra di alta classifica la concentrazione nei ragazzi viene da sola, quando incontri invece squadre come l’Accademia Frosinone che in questo momento è in un periodo di difficoltà, il rischio è che i ragazzi non affrontino il match con la giusta motivazione. Quindi sicuramente sarà una partita difficile, su un campo non semplice. Per quanto riguarda gli scontri diretti, si, potrebbe essere un’occasione per cercare di rimanere attaccati al treno di testa, ma il campionato è ancora lunghissimo e c è ancora tanta strada da fare". Per concludere, Ruperto fa un bilancio su questa primissima parte di stagione del gruppo: "Sono tre mesi che io e il mio staff stiamo insieme a questi ragazzi ed i miglioramenti sicuramente ci sono stati. Staff composto dal preparatore Sergi e dai dirigenti Pegiso e Ramunno che voglio ringraziare perché li ritengo fondamentali nel percorso di crescita che la squadra sta affrontando. In questo momento abbiamo ben chiaro i limiti e le lacune nel quale dobbiamo migliorare. Sappiamo che non è semplice ma ho la fortuna di avere a disposizione dei ragazzi splendidi, desiderosi di crescere e apprendere ogni giorno in ogni allenamento. Gli faccio un applauso per quello che stanno dimostrando, senza dimenticare però che si può e si deve sempre andare alla ricerca di quel qualcosa in più che alla fine dà la differenza".