Notizie
Categorie: Dilettanti - Eccellenza

Girone A: al Galli in gioco l'onore tiburtino, match salvezza al Ricci

Aria da derby! La Tivoli riceve un Villalba pronto a rifarsi dopo il ko dell'andata. Virtus e Falaschelavinio: sarà un posticipo di fuoco



Villalba (©Photosportroma)

C'è aria da derby guardando al prossimo turno di Eccellenza. Nel girone A, il clou sarà al Galli dove si affronteranno la Tivoli di Liberati e il Villalba di Leone. Classico tiburtino che promette spettacolo, con i padroni di casa reduci dalla sconfitta di Montespaccato e gli ospiti che domenica scorsa hanno battuto l'Ottavia all'Ocres Moca rialzandosi subito dopo il ko per mano dello Scalo nella finale di Coppa. Le due formazioni sono divise da undici punti in classifica e stanno lottando per obiettivi diversi: Liberati per salire in D, mentre Leone per blindare la salvezza. All'andata ci fu il netto successo della Tivoli 2-5, era l'esordio in campionato per Paris sulla panchina amarantoblù con il Villalba che non aveva ancora trovato la giusta dimensione. Grande protagonista del match fu Luca Teti a segno tre volte, con l'attaccante passato poi a rafforzare l'Ottavia nella finestra invernale di mercato. Ma rispetto ad allora il Villalba ha cambiato decisamente pelle, arrivando come detto a giocarsi fino all'ultimo atto il prestigioso trofeo regionale. Tornatore e i suoi sono dunque avvisati.


Taviani (©Conti)

Spostiamo poi l'attenzione al Mirko Ricci. Il posticipo del 23° turno vedrà contrapposte Virtus Nettuno e Falaschelavinio. Altissima la posta in palio. Non solo per la rivalità che scorre nelle vene di ambo le parti, ma soprattutto per la classifica. Si tratterà infatti di un importante scontro diretto in chiave salvezza, con l'undici di Sgarra 15° con 22 punti e il team di Panicci penultimo a quota 18. Entrambi gli allenatori arrivano al match dopo le rispettive vittorie contro Vigor Perconti e Sporting Genzano. Allo Iorio, i verdeblù hanno centrato il secondo successo consecutivo lasciando al contempo l'ultimo gradino nella generale. Gli amaranto hanno ritrovato il sorriso contro l'undici di Bellinati all'ultimo respiro grazie al 13° sigillo in campionato di Taviani, sicuramente l'uomo più pericoloso del Falaschelavinio e che sarà marcato stretto dai difensori della compagine di casa. Fu proprio il classe '96 a decidere il match d'andata segnando la doppietta che mise alle corde la squadra di Panicci.