Notizie
Categorie: Giovanili

I numeri premiano la Vis Aurelia: nessuno come i biancazzurri

Il club di via Ventura è quello che dall'inizio dei campionati ad oggi ha fatto registrare il più alto numero di punti



Vis Aurelia, 136 punti in 5 categorie

136. Un numero che a molti non dirà nulla, ma che in casa Vis Aurelia rappresenta un gran bel traguardo. Sono infatti 136 i punti totali della società di via Ventura se sommiamo tutti quelli raggiunti con ogni singola squadra del settore giovanile biancazzurro. Dall'Under 19 all'Under 14 il cammino di tutte le squadre si sta rivelando più che soddisfacente e sono proprio i numeri, verità incontestabili, a confermarlo. Si parte con l'Under 19 che ne ha totalizzati 23, con 7 vittorie 2 pareggi e 4 sconfitte. La squadra di Calabresi si trova attualmente all'ottavo posto, ma all'interno di una classifica molto corta, visto che il terzo è a solo tre lunghezze. Lo stesso numero di punti lo ha totalizzato l'Under 17 di Del Monte, in continua ascesa e per ora al settimo posto. Anche in questo caso la classifica è molto corta, con il secondo posto distante sei punti (il primo appare onestamente irraggiungibile per tutti con il Campus Eur a 38). Va molto forte l'Under 16 di Onorati, attualmente quarta con 30 punti e a – 6 dalla vetta. 24, invece, i punti dell'Under 15 di Valente, pronta a giocarsi le posizioni d'onore, dato che il terzo posto è a soli due punti. Chi ha centrato il bersaglio più grosso è l'Under 14. I 2006 sono primi nel loro girone con 37 punti, cinque in più della Boreale seconda, con Di Giovanni ed i suoi ragazzi che danno l'impressione di poter arrivare fino in fondo. Il totale, come detto, fa 136 con la Vis Aurelia a capitanare questa speciale classifica formata da 53 squadre. C'è soddisfazione, ovviamente, ma c'è anche consapevolezza che nulla è stato raggiunto come spiega il ds Fabio Del Monte, arrivato soltanto in estate in via Ventura “E' sicuramente un risultato importante e quindi da direttore sportivo sono molto soddisfatto. E' stato fatto quindi un ottimo lavoro da parte di tutta la società. Un lavoro iniziato in estate e proseguito in tutti questi mesi con le soluzioni trovate durante il mese di dicembre che hanno permesso a tutti i gruppi di poter essere rafforzati dove serviva. Siamo soltanto a gennaio, quindi non abbiamo ottenuto nulla, però c'è un bel segnale di crescita che si intravede per tutta la società. Dopo quattro mesi, comunque, possiamo dire di essere felici”.