Notizie
Categorie: Nazionali - Under 15

Il "CarinciBall" strega Benevento: è la favola del Frosinone

Sesta vittoria e tre reti da interpreti diversi nella trasferta in Campania. Ora viene il bello per i giallazzurri che non rinunciano a un calcio armonioso e all'aggressività



Prosegue la stagione stellare per i ciociari di Lorenzo Carinci ©FrosinoneCalcio

Non perdetevi lo spettacolo d'arte varia di una squadra che si sta innamorando di sé e fa innamorare chi la guarda giocare a calcio. Chiamatelo tiqui-Frosinone se volete. Lo stupendo successo di Benevento non è stato soltanto un nuovo raggio di sole dopo la pioggia con la Salernitana, ma l'annuncio che il Frosinone di Lorenzo Carinci è cresciuto ancora nel gioco (tantissimo), nel morale, nella consapevolezza e che l'installazione nei quartieri alti della classifica non è un caso, ma il frutto del progresso. 


"Welcome to CarinciBall", la galassia dei Leoni

Un inno al football energetico. I giallazzurri sono l'astro più luminoso dei primi due mesi di campionato. Un'originale filosofia nell'interpretazione delle partite, risultati parlanti e chiari. La "Galassia Carinci" se continua così può conquistare un posto tra le grandi e volare un po' con la fantasia, di cui questa squadra tra l'altro è piena. Lo dicono l'organizzazione difensiva, il pressing in fase di non possesso, le azioni da flipper negli spazi stretti, la capacità di spezzare ogni idea degli avversari. Ora viene il bello, ovvero confermarsi ancora: gli altri sanno di giocare contro una delle big del girone e vorranno tirarsi a lucido con la giacca e il papillon delle grandi occasioni. Ma il merito dei leoncini di Lorenzo Carinci è di mettere il gruppo prima del singolo, di avere il talento e le chiavi per aprire qualsiasi porta. Contano fino a un certo punto i nomi e le individualità se un allenatore può scegliere tra tanti, in una rosa che somiglia a una taverna di pirati e poeti, dove la firma del creativo si mescola alla sete d'avventura dei bucanieri. Non si passeggerà in nessuna partita: "Ferocior ad bellandum" il mantra ciociaro. Il tiqui-Frosinone può sognare e divertirsi.