Notizie
Categorie: Calcio a 5 - C/5 Regionali

Il saluto di Santonico: “Grazie alla famiglia Vinci. Ho tanti bei ricordi”

Il capitano della Virtus Aniene si trasferisce in Sardegna e lascia il club neroverde dopo tre stagione ricche di successi



Adriano Santonico“Sono stati tre anni splendidi e ricchi di successi e porterò con me tanti bei ricordi”. Sono parole di Adriano Santonico, capitano e leader della Virtus Aniene, che saluta la società del presidente Vinci. Santonico è infatti prossimo al trasferimento in Sardegna e non potrà, quindi, continuare ad indossare con orgoglio la maglia neroverde con la fascia al braccio. “Penso di aver contribuito nel mio piccolo ai traguardi raggiunti dalla squadra. Un cammino esaltante che ci ha portato nel nazionale, il posto dove merita di stare”. Santonico ha calcato con successo per anni i campi dei campionati nazionali e regionali indossando sempre maglie importanti: “In Sardegna porterò anni di amici, successi e delusioni Spero di aver lasciato un bel ricordo a tutte le persone che ho incrociato lungo il percorso”. Un rigraziamento speciale, però, è rivolto alla sua ultima esperienza in maglia Virtus Aniene: “Un grandissimo grazie va alla famiglia Vinci per tutto quello che mi ha dato, sia a livello professionale, che umano. Mando un grande abbraccio ad Alessio, Gabriele e alla signora Fiorella. Un grazie va anche a tutte le nostre tifose, che ci hanno seguito per tutta la stagione in ogni campo in giro per il Lazio. Per il futuro faccio un grosso in bocca al lupo alla società e a tutti i giocatori che vestiranno questa maglia per l'avventura in serie B, nella speranza che possa essere ricca di successi”. Guardando al futuro, dopo un periodo di assestamento, Santonico non esclude di indossare nuovamente gli scarpini in una nuova realtà: “Giocare ancora? Se troverò qualcuno disposto a prendersi un vecchietto come me...”.