Notizie
Categorie: Giovanili

Jem's, Caruso: "Ripartiremo da dove ci siamo fermati"

Il presidente capitolino traccia un bilancio della stagione e si proietta verso la prossima



Gianluca Caruso

Lo sport sta piano piano cercando di tornare alla normalità, provando a mettersi alle spalle il periodo buio causato dall'emergenza sanitaria. Alla Jem's Soccer Academy è tempo di tracciare un bilancio della stagione prima di proiettarsi definitivamente al futuro. A farlo, naturalmente, è il presidente Gianluca Caruso: “E' stato un anno particolare, come società e a livello personale. Eravamo partiti forte, poi abbiamo dovuto fronteggiare il Covid e ci stiamo ancora leccando le ferite. Ci sono i parametri da seguire per la ripartenza, ma c'è anche incertezza per questo si naviga a vista”. L'obiettivo, però, è chiaro: “La speranza è di tornare quanto prima a fare quello che abbiamo sempre amato e che ci ha portato a creare questa scuola calcio, dove i bambini sono sempre al centro del progetto. Vogliamo tornare in campo e vogliamo che i piccoli tornino a divertirsi correndo dietro ad un pallone”.


Stagione positiva Tornando ai mesi in cui è stato possibile giocare, il presidente Caruso non nasconde la propria soddisfazione: “Abbiamo avuto un grande inizio, ripartendo da dove ci eravamo fermati l'anno precedente. A livello societario abbiamo deciso di seguire i modelli dell'AIC, dettati dal mio socio Simone Perrotta e dal responsabile dell'attività di base Maurizio Pertusi, usando modelli di allenamento mensili. Fino a gennaio anche il settore agonistico stava andando molto bene, grazie al lavoro del nostro responsabile Jimmy Maini”. Poi è arrivato il Covid che, come un ciclone, ha spazzato via tutto: “In questi mesi abbiamo provato a mantenere i bambini concentrati grazie al lavoro dei nostri tecnici. Hanno dimostrato grande attaccamento alla società e senso di appartenenza e per questo li ringrazio uno ad uno. Abbiamo svolto allenamenti virtuali, giochi e tanto altro. Insomma, sono stati tre mesi costruttivi. Fortunatamente c'è stato un lento riavvio e, seguendo tutte le normative, abbiamo giocato qualche partita per tenere in attività i bambini”. In questi mesi sono arrivate anche notizie positive: “Grazie al grande lavoro di Simone Perrotta, abbiamo ottenuto il ripescaggio dei 2004, grazie anche al primo posto nella classifica disciplina. Un grande traguardo perchè in 18 mesi abbiamo già portato tre squadre nei Regionali. Da li ripartiremo. Inoltre abbiamo confermato l'Eccellenza femminile, che per noi è motivo di vanto, mentre per i bambini deve rappresentare un punto di riferimento ed un modello da seguire. La squadra sarà seguita da Gabriele Grossi, che affiancherà Maini anche nella gestione dell'agonistica”.


Staff tecnico Novità anche per lo staff tecnico: “Abbiamo deciso di premiare alcuni istruttori della scuola calcio – spiega il presidente Caruso – promuovendone due alla guida dei gruppi 2006 e 2007, mentre i 2004 saranno allenati da Germano Germani, mentre Perrotta prenderà i 2005. Nella scuola calcio rimarrà Pertusi, che sta formando tutti i nostri istruttori. Le richieste di iscrizione che abbiamo ricevuto ci fanno capire che abbiamo lavorato bene. Inoltre quest'anno entrerà nella nostra società l'associazione “Il Mago di Oz”, che ci accompagnerà per aiutare i bambini con qualche disagio, ma anche per affiancare i genitori nel dialogo con i propri figli. Un ulteriore passo verso le famiglie ed i nostri bambini”. Infine il presidente Caruso manda un augurio: “La speranza è quella di tornare quanto prima a giocare e a calcare il campo per metterci alle spalle questo momento difficile”.