Notizie
Categorie: Giovanili - UNDER 19 DIL.

L'Itri insegue la salvezza. Cianciaruso "Il lavoro paga"

A 90' dal termine la formazione sudpontina è pronta a giocarsi le sue carte, soprattuto dopo il poker rifilato all'Accademia



Cianciaruso

L'Itri rifila un prepotente poker all'Accademia Calcio Roma e resta aggrappata alla possibilità di giocarsi la salvezza nello spareggio determinante con il Latina Scalo Sermoneta. Tra la realtà e l'obiettivo una sola partita: lo scontro diretto proprio in casa dei nerazzurri. Alla squadra sudpontina basta un pari per raggiungere i playout, piazzamento che fino a un mese fa non sarebbe stato pronosticato nemmeno dal più ottimista tifoso biancazzurro. È cura Cianciaruso? Lo abbiamo chiesto proprio a lui...


Mister, a un certo punto in tribuna è stato paragonato alla festa di San Pio: il miracolo continua? "Non è un miracolo, ma i risultati del lavoro e l'abnegazione di tutto il gruppo. Sono dei ragazzi encomiabili per quello che stanno facendo giorno dopo giorno, settimana dopo settimana. La prestazione di sabato parla da sola. Ad oggi non abbiamo fatto ancora nulla. Avremo lo scontro salvezza a Latina. Ci presenteremo con la certezza di poterci accontentare anche di un pareggio perchè sono a sette punti da noi. Dobbiamo andarcela a giocare in casa loro".


Neanche questa volta potevate fallire vista la situazione di classifica, e alla fine non avete sbagliato."Non è nè presunzione, nè orgoglio, ma quando la squadra ha bisogno di prove di carattere, di forza mentale, queste necessità vengono sempre fuori. Un plauso va ai ragazzi perché sono stati davvero straordinari sotto tutti i punti di vista: tecnico, tattico e caratteriale".


Ci credete nella salvezza? Manca una partita. "Credo nel gruppo. E se i ragazzi la vogliono, potremo continuare a sperare"-Quando eravate in svantaggio, a cosa stavate pensando in panchina?"Non ci siamo mai scoraggiati. La squadra l'ha dimostrato trovando subito il gol del pareggio e poi segnando il 2-1. Da lì la partita è andata in discesa. Questo gruppo ha cuore e grinta da vendere. Dobbiamo continuare a credere in questo sogno chiamato salvezza".