Notizie
Categorie: Calcio a 5 - C/5 Nazionali

L'Olimpus cade alla fine. Pizzoli: "Serve più cattiveria"

La formazione di Roma nord cade nella sfida del Palaolgiata contro la Cioli Ariccia Valmontone



17a Giornata
2 - 3

Andrea Pizzoli

L'Olimpus inizia bene ma cade nel finale. Nel match contro la Cioli Ariccia Valmontone, la formazione di mister Caropreso si porta avanti per ben due volte ma, nonostante le occasioni avute, non riesce a chiudere il match a proprio favore e a 1'47'' dal fischio finale si fa superare dall'avversario. Al PalaOlgiata finisce 2-3; per l'Olimpus marcature di Renan e Achilli. Formazione blues che rimane in terzultima posizione, a soli due punti dalla zona salvezza.

Al termine del match, Andrea Pizzoli fotografa così il match e il momento che sta vivendo l'Olimpus: "Sono soddisfatto della prova offerta dalla squadra. Siamo partiti con una grande pressione, molto convinti, come sabato scorso contro il Lido di Ostia. E' mancata un po' di convinzione verso la fine, insieme ad un po' di lucidità sotto porta. Abbiamo avuto un paio di occasioni sul secondo palo. Magari ci avessimo creduto di più... Avremmo potuto stare sul 3-2 noi e invece... Sono stati loro ad andare in vantaggio. I goal presi sono stati colpa delle nostre sviste. Secondo me si tratta di un risultato bugiardo, anche per la determinazione con cui siamo partiti. Il 3-2 avrebbe dovuto essere nostro non loro. Eravamo davvero convinti, volevamo uscire dal campo con i tre punti". Proprio il fatto di andare sul secondo palo è mancato anche contro il Lido di Ostia, in un momento importante del match; come mai l'Olimpus non riesce a concretizzare questo tipo di azioni, quelle in cui manca solo il tocco finale al pallone? "Ci è mancata un minimo di cattiveria - spiega Andrea Pizzoli - , ci è mancato quel qualcosa in più che avremmo dovuto mettere in campo dall'inizio alla fine della partita". Settimana prossima ci sarà la trasferta a Pistoia; da lunedì testa a questa nuova sfida.