Notizie
Categorie: Nazionali - Serie C

La favola di Simone Icardi: dalla Lupa al castiga-Genoa

Il centrocampista classe 1996 regala un sogno alla Virtus Entella (squadra di Serie C) che, dopo aver trascorso un'estate turbolenta, elimina il Genoa e si qualifica agli ottavi di Coppa Italia



Parte da molto loSimone Icardi, centrocampista '96 cresciuto nel Lazio (Ph. Virtus Entella)ntano la favola di Simone Icardi, talento puro classe 1996 che ha appena contribuito in modo determinante al passaggio del turno agli ottavi di Coppa Italia della Virtus Entella in casa del Genoa. Nel prossimo turno di Tim Cup la squadra di Boscaglia incontrerà proprio la Roma, quella città dove Simone è nato il 13 settembre 1996 e quella società dove inizia a muovere i primi passi nel settore giovanile giallorosso per poi essere notato nel 2014 dalla Lupa Roma dell'allora Presidente Alberto Cerrai. Gioca con la Juniores Nazionale di mister Paolo Citernesi, fortemente voluto e considerato dai direttori del settore giovanile Fabio Melchionna e Giampiero Guarracino e seguito anche da quello di prima squadra Stefano Mattiuzzo. In prima squadra però non trova spazio e l'anno dopo viene preso alla Lupa Castelli Romani dall'allora ds Pietro Rosato che lo vuole in Serie D. Nel corso del ritiro Simone non regge i ritmi di allenamenti a Cascia e sembra voler smettere ma viene poi convinto ad andare avanti: quella stagione si consacrerà con 27 presenze e 3 reti nel campionato poi vinto dalla squadra di Giorgio Galluzzo. Una stagione straordinaria che lo vede crescere con i consigli di un fenomeno laziale del suo ruolo, Emanuele Mancini. La stagione successiva resta anche in Serie C collezionando però 10 presenze ed 1 gol per poi trasferirsi al Catanzaro dove mette a segno altre 3 reti in 29 partite. Il trasferimento alla Virtus Entella avviene a gennaio 2018 in Serie B dove colleziona nella passata stagione 10 presenze restando al club anche quest'anno in un'estate abbastanza turbolenta in bilico tra la B e la C. Fino alla sera del 6 dicembre 2018 dove Simone Icardi passa di diritto alla cronaca nazionale realizzando due reti in casa del Genoa di Juric e portando la sua squadra ai tempi supplementari con la doppietta di Piatek per la formazione di casa. Nei 30 minuti successivi Lapadula realizza il 3-2 pareggiando all'ultimo respiro da Adorjan. Ai calci di rigore passa la Virtus Entella e Simone Icardi realizza anche un penalty in una notte che non dimenticherà mai. Dalla Lupa Roma passando per la Lupa Castelli Romani fino ad essere il castiga-Genoa. A 22 anni è finalmente sbocciata una stella, quella di un centrocampista dalle enormi qualità che, partendo dal Lazio, si farà apprezzare anche dal panorama nazionale. Ora con la Virtus Entella, in futuro non si sa. Con quel cognome pesante proprio dell'ex bomber della Sampdoria regala una storica qualificazione ai suoi proprio contro il Genoa. Strane coincidenze, giochi del destino per un ragazzo che si è fatto grande ed ora può solo volare. Senza fermarsi più. Complimenti Simone.