Notizie
Categorie: Calcio a 8

La Roma non si ferma più: sconfitta anche la Samp

La squadra del presidente Michel Maritato trova continuità sconfiggendo anche la compagine blucerchiata; ecco le parole dei protagonisti



Da sinistra De Angelis, Pascucci e Pierini

La Roma non si ferma più. Dopo il trionfo della scorsa settimana con il Totti Sporting Club, la squadra del presidente Michel Maritato ieri ha superato alla grande un altro insidioso ostacolo sul proprio cammino: la Sampdoria, sconfitta per 2-1. Con orgoglio, il vicepresidente del club giallorosso Gabriele De Angelis commenta: “Partita che si è confermata difficile come immaginavo. Loro hanno dimostrato di essere una squadra molto tignosa, che non molla mai, ma noi, pur dovendo far fronte a defezioni importanti, ci siamo fatti trovare pronti rischiando poco o nulla.” Assenze ma anche ritorni di assoluto rilievo: “Sì, è sceso in campo bomber Patrizio Pascucci e ha da subito, dall'esordio di ieri, fatto vedere la sua stoffa, risolvendo la partita allo scadere: in ripartenza, mentre veniva atterrato in area, è riuscito a resistere e a girare il pallone in porta, per il 2-1 finale. Personalmente è stata una partita che ho vissuto con tensione, perché sapevo che questa poteva essere una potenziale trappola sul nostro cammino e anche perché il campo dello Stella azzurra è piccolo, il gioco si fa veloce, ci sono molti contatti... ma abbiamo giocato bene, rispondendo colpo su colpo. Ci tengo quindi a ringraziare tutti i ragazzi per la prestazione di ieri e a fare un augurio di bentornato a bomber Patrizio Pascucci.” E proprio lui, Pascucci condivide con noi la gioia del suo splendido ritorno in campo: “Dopo due mesi senza toccare palla sono arrivato alla sfida di ieri con grande voglia ed è venuta fuori la prestazione perfetta in una partita dura, sotto diversi aspetti. Un successo merito anzitutto del gruppo”, spiega il bomber, “Sono felice per il mio goal all'ultimo momento, soprattutto perché ho dato il mio contributo alla vittoria di questa bella squadra. Siamo forti, siamo uniti: diamo tutto per il compagno e credo si sia visto. Dove possiamo arrivare? Non lo so, ma personalmente non ho mai giocato per arrivare secondo.” Tra i marcatori anche Daniele Schiavon: splendida la sua rete. “Sì, ho fatto un bel goal, mi ha reso felice. La partita ieri non è stata facile, si stava facendo un aggressiva, c'era un po' di nervosismo in mezzo al campo. Fortunatamente Pascucci l'ha risolta prima dello scadere. Come mi sto trovando nel gruppo? Bene devo dire, fin da subito: ci siamo amalgamando e credo lo si veda in campo. Siamo difficili da battere per chiunque, secondo me possiamo fare grandi cose, anche perché oltre al talento c'è anche tanto carisma e personalità nel nostro organico. Ringrazio sempre il presidente Maritato e il copresidente Haver per questa opportunità.”