Notizie
Categorie: Giovanili - UNDER 16 DIL.

La tenacia del Canottieri: sorpresa di questo inizio

I ragazzi di Fortunato Torrisi hanno stupito in avvio di stagione: un processo culminato nella vittoria con la Pro Calcio Tor Sapienza



(Foto©CanottieriRoma)

Momo Salah il 7 maggio al termine della memorabile remuntada del Liverpool nella semifinale di Champions League, terminata 4-0 per i Reds di Jurgen Klopp l’ha inciso a caratteri cubitali, nero su bianco su una maglietta: “NEVER GIVE UP”. L’amuleto egiziano della magica notte di “Anfield Road” del poker al Barcellona è fonte di ispirazione per via della sua fede, del suo coraggio e dell’immaginazione attraverso gol che sembrano arte applicata al calcio. C’è una squadra nel girone B che del “NON ARRENDERSI MAI” mostrato dal fuoriclasse nordafricano sta seguendo le orme: la Circolo Canottieri Roma. I giovani di Fortunato Torrisi, hanno tessuto con grande pazienza la loro ragnatela, regalandosi, a dispetto di un inizio difficile, un percorso contraddistinto da miglioramenti e risultati. Prendiamo l’ultimo match con la Pro Calcio Tor Sapienza: due minuti-Miraglia-uno a zero. Undici minuti-Pasquali-due a zero. Boom, boom. Fast and furious applicato al rettangolo verde. Prima della fine il tris ancora di Pasquali, andato a segno anche a Cassino nella vittoriosa trasferta per 0-3, insieme a D’Alessandro e Ferreri. Pasquali, capocannoniere, nelle ultime due settimane è salito sul palco, si è messo alla consolle e ha cambiato musica affiancato da strumentisti ben accordati e affiatati. “Chi si diverte acquisisce entusiasmo, che è la benzina per fare risultato”, le parole di Maurizio Sarri per certificare che questi ingredienti dalle parti dei Canottieri sono presenti come il caffellatte sulle tavole imbandite per la colazione. I ragazzi hanno l'adrenalina al massimo e smaltite le tossine delle partite precedenti che, racchiudendo il discorso ai risultati hanno lasciato un senso di insoddisfazione, ora respirano una brezza carica di gloria. Esaltazione del collettivo, passione e divertimento. Ogni giocatore partecipa alla fase difensiva e offensiva, il mantra della polivalenza all'ennesima potenza. Questi non sono fatti, non sono opinioni. Sono risultati. E la Circolo Canottieri non vuole chiudere il sipario, premendo i tasti di personalità e vocazione. Giardinetti avvisato. The show must go on.