Notizie
Categorie: Giovanili - UNDER 19 DIL.

La Voce Del Capitano: Bartucca e il suo Villalba

Il leader dello spogliatoio del club di Guidonia si racconta a tutto tondo



Bartucca con la fascia al braccio ©Conti

Il Villalba sta lottando con le unghie con i denti per mantenere una categoria come l'Elite. La compagine di Guidonia dopo un primo periodo un po' a rilento ha infatti trovato la sua dimensione, cominciando a collezionare una serie di risultati positivi che la hanno fatto risalire in classifica. Tutto ciò sfoderando prestazioni maiuscole come quelle con l'Accademia Calcio Roma e con la Romulea, dove i rossoblù hanno dimostrato di poter giocare ad armi pari veramente con tutti, soprattutto al Ferraris, uno dei campi meno battuti della categoria. Nonostante questo trend positivo c'è ancora molto da fare per mister Arcadi e i suoi e, sicuramente non è il momento di mollare la presa questo. A dare la carica è dunque il capitano di questa squadra, Luca Bartucca, che nella settimana del suo diciottesimo compleanno interviene dicendo: "Abbiamo iniziato la stagione un po' a rilento, ma ci sta. D'altronde siamo una squadra giovane, fatta perlopiù da 2002. Non solo, praticamente nessuno di noi aveva mai giocato in Elite, pertanto adattarsi ai ritmi di questa categoria inizialmente non è stato semplice. Con il duro lavoro e la giusta motivazione del mister però ci siamo ripresi, rientrando in carreggiata alla grande. Ora dobbiamo continuare così, senza risparmiare neanche una cartuccia". Ha dunque parlato del gruppo: "Noi siamo molto uniti e ciò ci dà grande forza. Noi infatti ci aiutiamo l'un l'altro, da vera squara. Forse dobbiamo migliorare sotto il punto di vista della concentrazione, visto che capita di prendere gol sciocchi, ma stiamo migliorando anche sotto questo aspetto". Insomma, grande carica da parte del capitano che non ha dubbi sul suo ruolo in squadra: "Da portiere e capitano devo dire che è fondamentale avere carattere e personalità. Saper reagire alle critiche è poi fondamentale visto che gli estremi difensori sono sempre i primi ad essere criticati quando qualcosa non va. In questo il calcio mi ha dato tanto, poiché mi ha formato nel carattere. Non solo, mi ha fatto vivere emozioni pazzesche, soprattutto in occasione delle vittorie dei tre campionati con la maglia del Villalba". Ha infine concluso: "Mi sento di ringraziare la società, che ci fa sentire parte integrante del suo progetto. E poi un ringraziamento speciale lo devo a mamma e papà, miei speciali sostenitori".