Notizie
Categorie: Nazionali - Under 16

Lazio, la differenza la fai nella metà campo avversaria

I ragazzi di Alboni sono una squadra proiettata in avanti, con lo Spezia il pressing ha funzionato



Rossi, centrocampista della Lazio @DeCesaris

Andare avanti, dritti, per la propria strada. Quello che sta facendo la Lazio di mister Alboni è d'applausi. Con lo Spezia un'altra prova di forza, che era prevedibile ma non scontata. Il livello si sta alzando, ma i biancocelesti sembrano stare al gioco alla grandissima. Il risultato può ingannare, la Lazio con i bianconeri ha tenuto il campo molto più di quanto dica il 2-1 finale. La partita è stata tosta e dopo lo svantaggio iniziale la squadra poteva accusare il colpo. In realtà l'1-0 dopo pochi minuti ha dato ancora più spinta ad un gruppo che sembra unito verso un 'unica direzione, il sogno playoff. Tutti compatti e con un'idea precisa di gioco in testa: attaccare l'avversario nella propria metà campo. Un pensiero che deve aver tempo per essere assimilato, ma che al giro di boa del campionato sta dando i propri frutti. Se prendo l'avversario nei primi metri, questo difficilmente si avvicina alla mia area e di conseguenza difficilmente si può rendere pericoloso. Naturalmente è più facile a dirlo che a farlo, ma la Lazio ci sta riuscendo. Il primo difensore è l'attaccante, che trascina poi tutta la squadra a salire. Un pressing alto che deve essere naturalmente accompagmnato da una condizione fisica e mentale importante, che adesso nei giocatori biancocelesti è al massimo. Arriveranno anche i momenti difficili, è fisiologico in una stagione. Ma i ragazzi di Alboni stanno costruendo un bel muro e mattone dopo mattone stanno realizzando una piccola impresa.