Notizie
Categorie: Nazionali

Lazio, weekend di fuoco: doppia sfida all'Atalanta

L'Under 15 di Rocchi dovrà guardarsi dall'ex Roma Rosa mentre l'Under 16 vuole difendere la vetta della classifica



In casa Lazio ci si prepara ad un weekend di fuoco. L'Under 15 di Rocchi e l'Under 16 di Fratini sono infatti chiamate ad incrociare le armi contro l'Atalanta. Due sfide differenti ma dal coefficiente di difficoltà ugualmente elevato.


Sfida tutta in salita per l'U15 della Lazio © GazzRegUnder 15 Il gruppo di Rocchi ha dato ottimi segnali nella trasferta di Cagliari acquisendo poi ulteriore fiducia dalle recenti convocazioni in azzurro di Pollini, Manzo e Marinacci (oltre a quel Moretti che è però aggregato in pianta stabile con i 2002). L'asse centrale in casa biancoceleste rappresenta infatti il pilastro su cui Rocchi costruirà il match contro l'Atalanta. Ognuno dei tre avrà infatti un ruolo fondamentale nell'economia di una gara in cui i biancocelesti partono sì sfavoriti ma tutt'altro che battuti. Il compito più complicato spetta al capitano Pollini che dovrà imbrigliare bomber Rosa. L'ex Roma è l'osservato speciale e pericolo numero uno di questa sfida con i 7 gol già realizzati che non lasciano spazi a dubbi. Poco più avanti Manzo dovrà dare sostanza ad un centrocampo che avrà il suo bel da fare nel contenere l'intensità e il dinamismo di una mediana che pur orfana di Giovane, promosso in Under 16, rimane tra le migliori in circolazione. Davanti Marinacci scalpita ed è pronto ad approfittare dell'ottimo stato di forma di Esposito, fresco di doppietta, e di un Santilli che torna finalmente a disposizione. Sebbene l'Atalanta arrivi a questa sfida con qualche assente di troppo, soprattutto in difesa, la domenica che aspetta la Lazio sarà di quelle decisamente impegnative. A Rocchi il compito di istruire una squadra che dovrà esser brava ad alzare ritmi ed agonismo sin dalle prime battute. Pochi fronzoli, contro l'Atalanta servirà una Lazio decisamente operaia e agguerrita.


Fratini sogna il colpaccio con l'U16 ©GazzRegUnder 16 Fratini studia e sogna il colpaccio. La Lazio, a dispetto di quanto si potesse immaginare ad inizio stagione, arriva alla sfida con la Dea se non come favorita comunque come un avversario a cui i bergamaschi non possono permettersi di guardare con indifferenza. Chiedere conferma a quel Milan già caduto sotto i colpi dei biancocelesti. L'Atalanta arriverà però in terra capitolina ansiosa di sferrare l'attacco alla vetta della classifica. A trascinare l'Under 16 nerazzurra sin qui la coppia Panada-Reda, il primo è chiamato a dare qualità e geometrie mentre il secondo a tenere sotto pressione le difese avversarie. Bertini sarà dunque chiamato agli straordinari nel suo ruolo di schermo davanti alla difesa dovendo poi contenere anche un Giovane che, nonostante giochi sotto età, ha tutte le qualità per far saltare il banco. Fratini sembra intenzionato a seguire il vecchio adagio “squadra che vince non si cambia”, puntando forte sull'ariete Zilli rientrato finalmente in forma e quel Russo vera e propria spina nel fianco per chiunque. Dietro come al solito fari puntati non solo su Franco, ma su un intero reparto arretrato che non potrà concedersi distrazioni dato il livello dell'avversario. L'Atalanta fa paura ma, allo stesso tempo, non potrà certo permettersi di sottovalutare una Lazio che ha la chance di entrare nel circolo delle big dalla porta principale.