Notizie
Categorie: Dilettanti - Serie D

Lorusso... non svegliarti! Cuore Trastevere con la Roma

A Trigoria la formazione amaranto incontra i giallorossi di Paulo Fonseca: in un pomeriggio indimenticabile provano l'emozione di segnare anche un goal



Lorusso, una giornata indimenticabile per lui

AMICHEVOLE

ROMA TRASTEVERE  10-1

ROMA Olsen, Karsdorp, Fazio, Capradossi, Kolarov, Cristante, Nzonzi, Under, Antonucci, Florenzi, Dzeko PANCHINA Lopez, Jesus, Perotti, Shick, Santon, Mancini, Spinazzola, Bouah, D’Urso, Defrel ALLENATORE Fonseca

TRASTEVERE Casagrande, Marino, Tarantino, Sfanò, Pastorelli, Bergamini, Lucchese, Bertoldi, Tajarol, Lorusso, De Iulis PANCHINA Tolomeo, Cornacchia, Feroci, Ponzi, Roselli, Capodaglio, Di Giuseppe, Falco, Grappasonni, Sannipoli, Marini, Panico, Pecci ALLENATORE Perrotti

MARCATORI Dzeko 3’pt e 30’pt (R), Kolarov 7’pt (R), Under 21’pt (R), Antonucci 22’pt (R), Lorusso 47’pt (T), Cristante 48’pt (R), D’Urso 2’st (R), Schick 3’st (R), Perotti 13’st (R), Defrel 42’st (R)

ARBITRO Ghinelli

ASSISTENTI Perna e Garcia


Una giornata indimenticabile per il Trastevere, secondo avversario del ciclo di amichevoli estivo della Roma. I ragazzi di mister Perrotti dà così seguito a una storica e lunga tradizione di sfide tra le due compagini (questa è stata la numero diciannove: le due non si incontravano su campo dal 1975), e se ne tornano a casa con l’orgoglio di aver lottato e, soprattutto, di essere riusciti a segnare un goal alla formazione che poco più di un anno fa è riuscita ad accedere alla semifinale di Champion’s League. Un merito di tutta la squadra, un ricordo indelebile e prezioso soprattutto per Davide Lorusso, che stanotte potrà andare a dormire con un grande sorriso sul volto. A Trigoria la Roma vince contro il Trastevere per 10-1; al di là del punteggio, a lasciare il tempo che trova per entrambe, resta l’immagine di una squadra, quella giallorossa, che ha messo in mostra la concentrazione di alcuni veterani (Kolarov su tutti, ma non solo) e alcune convincenti conferme fra i giovani (Antonucci, Bouah), qualche piccola disattenzione difensiva è emersa, tuttavia, anche in occasione di questo secondo test. Per il Trastevere nulla da dire: cuore, coraggio e tanta dignità per tutta la gara. Inizia la partita, 4-2-3-1 per entrambe le sfidanti, ed è la Roma a partire da subito bene, sbloccando il punteggio dopo tre minuti con Dzeko che di testa sconfigge Casagrande deviando vittoriosamente il calcio d’angolo battuto da Under. Al 7’ Kolarov, migliore in campo nel primo tempo, raddoppia per i giallorossi con un missile su calcio di punizione, dunque al 13’ si fa vedere in avanti il Trastevere con De Iulis che riceve un lancio da dietro ritrovandosi da solo a tu per tu con Olsen, ma l’arbitro ferma tutto per fuorigioco. Al 21’ c’è il tris della Roma firmato Cengiz Under: l’attaccante turco riceve una grande palla da parte di Florenzi, valorizzandola e trasformandola nella rete del 3-0. Al 22’ il classe ’99 Antonucci festeggia il goal personale (quarta rete in queste prime due amichevoli per lui), dunque alla mezz’ora arriva anche il secondo graffio di Dzeko, anche oggi a segno. Il Trastevere combatte con orgoglio e sul finire di primo tempo di toglie anche una grandissima soddisfazione: Lorusso (apparso propositivo e battagliero anche poco prima, in un maschio duello a sportellate con Cristante), approfitta di un errore di Karsdorp per involarsi oltre Fazio verso la porta difesa da Olsen. Giunto al cospetto del portiere della nazionale svedese, Lorusso si mantiene glaciale, e segna il primo goal del Trastevere. Grande festa per la compagine di mister Perrotti, non ridimensionata, a pochi secondi dal duplice fischio, dal goal del 6-1 di Cristante. Nella ripresa la Roma cambia volto in campo: mister Fonseca fa entrare la panchina (confermerà il buon momento, proponendo un’altra notevole prestazione, il classe 2001 Bouah) e fra i tanti ingressi si registra, nel corso della seconda frazione, quello di Gianluca Mancini, all’esordio con la maglia della Roma. Giallorossi che riaprono le danze con un rapido doppio colpo: D’Urso raccoglie l’assist di Perotti, segnando dopo appena due minuti, dunque al 3’ Schick trova l’ottava rete. Perotti appare in forma: al 13’ trova la rete personale sfruttando a dovere l’ottima iniziativa di Spinazzola, poi al 25’ è sfortunato a centrare il palo al termine di una buona progressione palla al piede. Il Trastevere si difende con ordine e grandissima voglia, formando di frequente una vera e propria testuggine di squadra davanti alla porta di Casagrande. Davanti, invece, gli amaranto discendono un paio di volte a destra, ma c’è meno mordente rispetto al primo tempo. Ritmi che si stabilizzano con il passare del tempo, poi, a pochi minuti dal termine, anche Defrel festeggia la marcatura personale, chiudendo la partita sul punteggio di 10-1.