Notizie
Categorie: Calcio a 8

Magnitudo, Alessandro Deredda "Campionato competitivo"

Le parole del tecnico della compagine Over della società di Simone Rossi dopo l'avvio della competizione



Alessandro Deredda tecnico della compagine Over della Magnitudo

I campionati hanno finalmente avuto inizio, compreso quello degli Over della Magnitudo calcio, quest’anno facenti parte di una vera e propria rappresentativa giallonera di calcio a 8 (tutti i giocatori che per vari motivi non possono giocare nelle loro squadre hanno la possibilità di recuperare con la categoria Over di calcio a 8). Gli Over della compagine situata a via di Centocelle 100 sono a lavoro per dare continuità agli ottimi risultati ottenuti nella scorsa stagione, nella quale si sono ben posizionati in classifica ed hanno raggiunto le semifinali di Coppa. “Raramente mi sono imbattuto in una passione così grande” – spiega il tecnico, Alessandro Deredda – “Nonostante gli impegni lavorativi e familiari, i ragazzi sono presenti ad ogni allenamento e la loro serietà è stata premiata dai risultati. Devo ammettere che i traguardi raggiunti lo scorso anno sono stati una sorpresa per tutti quanti noi. Quest’anno abbiamo ripreso ad allenarci con lo stesso entusiasmo e i nuovi innesti si stanno inserendo sempre più all’interno dei meccanismi della squadra. Sono davvero contento di far parte di tutto ciò”. Sugli obiettivi concordati con la società, l’allenatore giallonero ha dichiarato: “Questo campionato è davvero competitivo, ancor più dello scorso. Le compagini iscritte sono sempre otto, ma il livello medio si è alzato notevolmente, sotto il profilo sia tecnico che tattico. Non vedremo più certi distacchi in classifica o nei risultati. Il nostro principale intento è quello di non sfigurare e di rispondere presente, quando veniamo chiamati in causa dalla rappresentativa”. Interpellato sul programma di allenamento a cui sta sottoponendo i ragazzi, Alessandro Deredda ha affermato: “Tecnicamente siamo molto validi, non a caso diversi giocatori provengono dall’Eccellenza o dalla Serie D. Ma a causa dell’età fatichiamo a mantenere l’intensità e la resistenza dei più giovani. Per questo concentriamo la maggior parte dei nostri sforzi sulla preparazione fisica, vogliamo mettere i nostri ragazzi nella condizione di esprimersi al meglio per tutta la partita”.