Notizie
Categorie: Calcio a 8

Magnitudo, Mogiani: "Manca la quotidianità"

Le parole del capitano della serie B di calcio a 8 della società di via di Centocelle ci parla del momento e di come è nato il feeling con la compagine giallonera



Serie B di calcio a 8

Una storia d'amore che dura ormai da 5 anni quella tra la Magnitudo e Manuele Mogiani, capitano della Serie B di calcio a 8, e che non ha intenzione di interrompersi: “Diciamo che sono uno dei veterani di questa società in quanto l'ho vista nascere. Ho iniziato a giocare con la Magnitudo quando era iniziato da poco la Lega Calcio a 8, le prime partire si svolgevano solo al centro sportivo Stella Azzurra poi successivamente all'Atletico 2000. La posso definire la mia seconda famiglia”. Il capitano ci spiega come è entrato a farne parte: “Sono entrato nel mondo Magnitudo grazie al bomber Pelusi che era stato chiamato l'anno prima e, insieme a lui e a Ligori, tramite le nostre conoscenze, abbiamo aiutato Simone Rossi nell'ampliamento della rosa. Sono molto grato a Simone, mi ha dato la possibilità di ottenere cariche societarie ma io ho ancora voglia di calcare il rettangolo verde. Posso ancora dire la mia e, fino a quando il fisico mi reggerà, continuerò a combattere per questi colori.” Manuele ci parla del momento delicato e di come lo sta vivendo: “Per quanto mi riguarda sto soffrendo molto questa situazione perchè mi toglie la quotidianità del campo; da tre - quattro volte a zero penso che non si facile per nessuno ma se le disposizioni governative sono queste, non possiamo fare altre che attenerci. Infine il leader della serie B manda un messaggio a suoi compagni: “E' per tutti una situazione particolare, bisogna viverla tutti insieme come un “momento” e, quando tutto passerà, solo il campo ci farà dimenticare di tutto ciò.”