Notizie
Categorie: Giovanili - Nazionali

Olivetti regala all'Ostiamare la vittoria sul Latte Dolce

I padroni di casa sfruttano al meglio il fattore campo, ma per il passaggio del turno è ancora tutto aperto



Esultanza Ostiamare ©decesaris

Juniores Nazionali fase scudetto I turno andata


OSTIAMARE Giannini 6.5, Belardelli 6.5, Centonze 6.5, Maestri 7, Sarrocco 6.5, Pedone 7, Dioguardi 5.5 (35’st Palotti sv), Gaggini 5.5 (23’st Di Iacovo 6), Chiurco 5.5 (16’st Olivetti 7.5), Pellegrini 5.5 (33’st Ceccarelli sv), Lazzeri 7 (20’st Ciccotè 6) PANCHINA Rossi, Lochi, Pretti, Saltalamacchia ALLENATORE Carboni


LATTEDOLCE Pittalis 5.5, Deliperi 6, Pinna R. 5.5 (25’st Manca A. 6), Libi 6.5, Sanna 5.5, Fiori 6, Angioni 6, Coradduzza 5.5 (37’st Pinna A. sv), Magli 5 (38’st Palmas sv), Cau 5, Manca S. 5 (13’st Pinna S. 6) PANCHINA Carta, Mongili, Sechi ALLENATORE Palmas


MARCATORI Olivetti 31’st (O),


ARBITRO Mirabella di Napoli 6.5 ASSISTENTI De Falco di Nola e Ferraioli di Nocera Inferiore


NOTE Ammoniti Lazzeri, Ceccarelli, Angioni, Coradduzza Angoli 3-1 Fuorigioco 3-1 Rec. 1’pt, 5’st


Importantissima vittoria dell’Ostiamare, che nell’andata del primo turno della fase scudetto supera di misura il Latte Dolce. I padroni di casa per qualificarsi hanno sconfitto 2-1 l’Albalonga, mentre i sardi hanno vinto con il medesimo risultato sul Tortolì. Inizio gara di grandissima intensità, i ventidue in campo non si risparmiano e lottano come leoni su ogni pallone. Dopo una prima fase di studio, i biancoviola riescono a prendere in mano le redini del centrocampo, con gli ospiti costretti a chiudersi in difesa. La supremazia dell’Ostiamare permette a Lazzeri e Dioguardi di concludere con pericolosità verso la porta avversaria, ma senza riuscire a trovare la rete. Si chiude il primo tempo con il Latte Dolce che limita i danni, consapevole che tutto si deciderà a Sassari nel ritorno. I padroni di casa iniziano la ripresa nel migliore dei modi, Pellegrini per due volte ha la possibilità di tirare solo davanti al portiere, ma il centrocampista non trova lo specchio. L’uscita dal campo di Lazzeri per crampi toglie velocità ed imprevedibilità alla manovra biancoviola, la formazione sarda alza il baricentro e Libi sfiora un magnifico gol da centrocampo. Al 76’ un’autentica magia di Pedone permette a Olivetti di concludere a tu per tu con Pittalis, sbloccando il risultato. Nel finale le squadre visibilmente stanche si allungano, gli ospiti cercano il pareggio, ma l’Ostiamare difende bene e conquista la vittoria. I ragazzi di Carboni hanno sfruttato al meglio il fattore campo, ma per il passaggio del turno è ancora tutto aperto.