Notizie
Categorie: Altri sport

Palestrina, in arrivo il test di maturità contro Avellino

Il quintetto biancoverde sfiderà nell'anticipo di sabato una Scandone da non sottovalutare



Mennella in azione ©Bonanni

Turno al sabato per Palestrina che anticipa il match valevole per la 18esima giornata. Si torna a giocare ad Avellino dopo i fasti del 1973 (in quell’occasione la gara fu ripetuta due volte per un blackout elettrico), in casa della Scandone che combatte per la salvezza dopo una tribolata iscrizione, che ha comunque permesso di mantenere il titolo della storica società irpina. Interrotta la striscia consecutiva di sconfitte in trasferta, battendo a domicilio la Stella Azzurra mercoledì, la Scandone fa del Pala Del Mauro il suo talismano dove è riuscita a conquistare otto dei dieci punti finora a disposizione. Motivo per il quale non sarà semplice per Palestrina venire a capo del match, senza la dovuta concentrazione ed abnegazione, contro un avversario galvanizzato dal successo nel recupero. Del roster che aveva iniziato la stagione non fanno più parte Vincenzo Ventrone e l’estone Hugo Erkmaa, tornato a Napoli. Nonostante i rallentamenti subiti sul mercato viste le pendenze pregresse, si è riusciti ad ingaggiare il lungo Dushi in uscita da Ruvo di Puglia, alleggerendo il peso del reparto sostenuto in maggioranza da Locci (10 pt per gara). Quintetto che resta fortemente condizionato dal rendimento degli esterni, con Ondo Mengue (12.5) e Marzaioli (10.5) su tutti, mentre un buon campionato fin qui per i giovani Bianco e Rajacic (7 circa i punti di media). Coach De Gennaro auspica una conferma nel salto di qualità in una formazione che raccoglie le peggiori percentuali del girone nei rimbalzi catturati, al tiro da tre e nei liberi, mentre viaggia alla pari con Palestrina in quelli da due punti: 50%. Palestrina chiede strada forte della ritrovata integrità fisica dei suoi effettivi, domenica scorsa i 12 minuti concessi a Iba Thiam sono serviti a far ri-assaggiare il ritmo partita ad un perno rimasto fuori quasi due mesi. Non da trascurare il fattore condizione dato che la trasferta di Avellino è l’apripista ad una settimana intensa condita da un turno infrasettimanale che farà spremere a tutti le energie dal serbatoio.In terra campana sabato 25 la palla a due è fissata alle ore 17:00, designati ad arbitrare i sigg. Alberto Giansante di Siena e Alessio Chiarugi di Pontedera.