Notizie
Categorie: Giovanili - UNDER 16 DIL.

Paolo Ciambella: "Il Trastevere ha saputo reagire da vera squadra"

La formazione capitolina riscatta il ko col Grifone Monteverde con un successo di prepotenza sull'Urbetevere



Paolo Ciambella

"I ragazzi hanno efferto una prestazione eccezionale, quasi da definirla perfetta". L'incipit di Paolo Ciambella è emblematico sull'esito finale dello scontro diretto con l'Urbetevere: un secco 3-0 che rilancia i capitolini e li fa subito rialzare dal 'tonfo' in casa del Grifone Monteverde.  "Abbiamo giocato da squadra - riprende il tecnico -, raddoppiando sempre i loro portatori di palla, gestendo il ritmo in base ai momenti della gara, alzandolo e abbassandolo all'occorrenza, e ci siamo sacrificati tutti, anche le punte. Abbiamo vinto uno scontro importante perchè secondo me loro lotteranno fino alla fine". Una dimostrazione di forza quella del Trastevere. "Il gruppo ha dato una grande risposta, reagendo alla prova opaca del sabato precedente, senza sminuire gli avversari. Con il Grifone Monteverde è stato un episodio che purtroppo ci era già capitato in precedenza. Sicuramente la colpa è mia: la partita non l'ho preparata nel modo migliore e non ho mandato in campo una formazione idonea per quella sfida. E' vero anche che, statisticamente parlando, in carriera ho spesso pagato la partita al rientro dalle feste, indipendentemente dal livello delle mie formazioni e delle avversarie contro cui abbiamo giocato". La risposta, dal punto di vista del gioco e del risultato, c'è stata. Adesso il Trastevere vuole subito tornare a marciare, ritrovando la continuità di rendimento. Nel mirino c'è già il prossimo appuntamento sul campo dell'Atletico 2000, che per piazzamento ricorda proprio il Grifone Monteverde di 10 giorni fa. "Sarà una partita difficile per tanti motivi. Innanzitutto perchè è una squadra che fa la fase difensiva in modo molto efficace. Noi cercheremo di bissare la prestazione con l'Urbetevere. La classifica dice che sulla carta siamo più forti, ma finora gli incontri che abbiamo perso sono quelli in cui abbiamo peccato di presunzione. Dovremo essere umili e cercare di disputare una prova positiva".