Notizie
Categorie: Calcio a 5 - C/5 Regionali

Pro Calcio Cecchina, Scalchi "Molto contento del mercato"

Il tecnico della formazione castellana crede nella competizione all'interno dello spogliatoio per la crescita del team



Enrico Scalchi

Dopo diversi incontri e stage è stata definita la rosa della squadra di calcio a 5 della Pro Calcio Cecchina, che dopo i risultati dello scorsa stagione sarà ancora guidata da mister Enrico Scalchi, al secondo anno consecutivo sulla panchina dei rosso-blu. Nel mese di maggio e giugno si sono tenute diverse selezioni e provini al fine di valutare nuovi innesti nell’ossatura storica della squadra, anche in considerazione di sopperire al meglio alle partenze di due giocatori cardine della stagione appena conclusa, il portiere Matteo Bassi, accasatosi in C1 all’Albano, e Mauro Ascani, finito invece in una compagine di C2. Come per la passata stagione la Società ha deciso di mettere a disposizione del Mister una squadra numericamente numerosa, con diverse individualità, sempre con l’obiettivo di mantenere, con il maggior numero di elementi possibili, una forte radicalizzazione territoriale. Tra i confermati del gruppo storico per la stagione 2017/2018 spiccano i nomi di Roberto Recine, Matteo Paterna , Aldo Zega e Gennaro Castaldo, ai quali si aggiungo i vari Lorenzo De Angelis, Alessandro Vassallo e Fabrizio Lancioli, i ritorni del portiere Alessio Ciccarelli, del laterale Adrian Buche, ed il tesseramento di Luciano Recine. Cinque i volti nuovi, selezionati in considerazione della volontà del Mister e della Società sia di ringiovanire l’organico che di inserire alcuni giocatori con caratteristiche mancanti nella rosa della passata stagione. Tra i giovani, importanti sono gli arrivi dei due 1995 ex Albano Calcio a 5, Alessio Quarta e Valerio Paloni, quest’ultimo protagonista dello scorso campionato di C1.

A questi si aggiungono, due giocatori over 30 di notevole spessore tecnico e inattivi nelle ultime stagioni. Germano Argalia, pivot 1982, e Riccardo Ianiri, 1984, con un curriculum che può vantare diverse stagioni nelle categorie nazionali. 

Mister Scalchi, un commento sulla rosa e sulle ambizioni per la prossima stagione? "Ringrazio la Società ed Ivano Recine per lo sforzo, come lo scorso anno partiamo con una rosa extralarge. Questo comporta che tutti i ragazzi Esultanza Pro Calcio Cecchinadovranno mettere qualcosa di più per entrare nei 12 convocati del venerdì, e sono certo che, se hanno scelto di rimanere qui, è perché sono intenzionati a mettermi in difficoltà, guadagnandosi con impegno e attenzione un posto. Io sono dell’idea che la competizione faccia sempre bene. In merito ai nuovi innesti, sono molto contento, tutti ragazzi che già conoscevo per averli visti in gare ufficiali o con i quali ho giocato insieme, parlo ad esempio di Riccardo e Germano (cfr Ianiri e Argalia). Sicuramente dopo la perdita di Matteo Bassi, un portiere che porta tanti punti, e Mauro Ascani, servivano ragazzi di qualità che fortunatamente sono arrivati. Proprio riguardo al portiere stiamo ancora cercando un ragazzo valido e motivato da inserire in rosa, considerando che Francesco Gattoni, che ringrazio infinitamente, farà un grande sforzo per darci una mano visti i suoi vari impegni lavorativi e familiari. Tra gli arrivi nello staff tecnico sono molto felice di poter collaborare con Mister Daniele Scarsella, con il quale condivideremo tutte le scelte. E’ sempre un piacere lavorare con persone motivate. Sulle ambizioni, lo scorso anno ponemmo un obiettivo non raggiunto per 2 punti, quest’anno si parte con la consapevolezza ed anche il dovere di migliorarci. Quello che è sicuro è che molte squadre si stanno  rinforzando, penso all’Arcobaleno ed al Playground Velletri, ed altre comunque rimangono molto temibili. A casa nostra c’è voglia di far bene, magari togliendoci qualche soddisfazione.

Mister Daniele Scarsella, oltre al lavoro che svolgi nel settore giovanile del calcio a 11, quest’anno darai il tuo supporto anche nel calcio a 5, quali sono le tue impressioni? "Non è stata una vera e proprio scelta, piuttosto una occasione. Affiancare Mister Scalchi e stare a contatto con i ragazzi del calcio a 5 la ritengo una opportunità che sicuramente mi darà modo di crescere a livello tecnico. Ho avuto la possibilità di conoscere il gruppo in questo finale di stagione, un gruppo molto affiatato e sono sicuro che quest’anno potremmo toglierci molte soddisfazioni.

Per questa opportunità che mi è stata concessa vorrei ringraziare tutta la Società a partire dal Sig. Ivano Recine, colonna portante del calcio a 5, Antonello Santoro, Mister Enrico Scalchi ed infine, ma non ultimi, tutti i ragazzi della squadra"