Notizie
Categorie: Dilettanti - Serie D

Ribaltone Artena al Pio XII: l'Albalonga è out

I ragazzi di Campolo ci mettono cuore, grinta e resilienza. I castellani escono sconfitti da casa loro



COPPA ITALIA SERIE D (Primo turno-gara unica)

ALBALONGA-VIS ARTENA 1-2


ALBALONGA Frasca 5, Del Prete 6.5, Canalicchio 6, Falasca 6 (31'st Magliocchetti 6), Valentini 5.5, Sossai 6, Succi 6.5 (42'st Collacchi sv), Di Cairano 5.5, Cardillo 6, Louzada 6.5, Bosi 6 (22'st Casimirri 6) PANCHINA Chiandussi, Carruolo, Capogna, Santoni, Di Vico, Riccucci ALLENATORE Venturi

VIS ARTENA Basile 6, Sakaj 5.5, Montesi 6, Sabelli 6, Cataldi 5.5, Paolacci 6, Delgado 6 (20'st Chinappi 6), Panella 5.5 (13'st Cericola 6), Ciotoli 5 (1'st Gori 6), D'Angeli 5.5 (20'st Prandelli 8), D'Alessandris PANCHINA Manni, Cococcia, Ferrigno, Testa, Vinella ALLENATORE Campolo

MARCATORI Bosi 16'pt (A), Prandelli 24'st e 34'st rig (V)

ARBITRO Romaniello di Napoli, 5 ASSISTENTI Conte di Napoli e Minichiello di Ariano Irpino

NOTE Rigore fallito da Bosi 20'st (A) Ammoniti D'Angeli, Gori, Frasca, Louzada Fuorigioco 2-0 Angoli 3-4 Rec 1'pt, 5'st


L'esultanza di Prandelli dopo la sua doppietta ©GazzettaRegionale La Vis Artena ribalta completamente il match al Pio XII e dopo l'iniziale svantaggio riesce a strappare uno strepitoso 1-2 ai danni dell'Albalonga. I ragazzi di Campolo dunque continuano il loro cammino in coppa a scapito dei castellani. Nonostante la pioggia fuori stagione le due compagini riescono a giocare in modo molto ordinato, con le manovre che partono dal basso per poi salire grazie ad una rete di passaggi fitta e ritmata alla perfezione. Entrambi i reparti difensivi sono però molto concentrati e concedono veramente poco, tanto che i primi minuti non vedono nessun tiro in porta. A rompere questa situazione di stallo ci pensano però i castellani, che al 16' con un lancio fulmineo liberano Succi sulla destra. L'esterno biancoazzurro dunque si accentra con gran rapidità per poi battere Basile uscito dai pali con leggero ritardo. A sigillare il gol ci pensa dunque Bosi, che sulla linea, per allontanare qualsiasi dubbio, la butta in rete senza pensarci due volte. I ragazzi di Venturi si portano dunque sull'1-0. Dopo questo vero e proprio fulmine a ciel sereno il match si vivacizza, con le due compagini che alzano vertiginosamente i giri del motore, i castellani per legittimare il vantaggio maturato fin qui e gli artenesi per cercare il pareggio. La ripresa regala spettacolo infatti sin dalle prime battute. A dare inizio alle danze sono gli ospiti, che con un'incornata pazzesca di Delgado sfiorano l'1-1. La conclusione si spegne di poco alta però. Rispondono dunque al fuoco i locali, che poco dopo colpiscono la traversa con Sossai sugli sviluppi di un angolo. L'1-0 è sempre più appeso ad un filo. Al 20' dunque arriva l'ennesimo brivido del match. Bosi viene infatti atterrato in area, l'arbitro non ha dubbi e indica il dischetto: è calcio di rigore! Dagli 11 metri va proprio Bosi, che, però, calcia clamorosamente alto fallendo la ghiotta opportunità per raddoppiare. E si sa, nel duro codice del calcio c'è la legge del “gol mangiato, gol subìto” e così è. All'occasione dopo, infatti, i rossoverdi trovano l'agognato pareggio grazie al neoentrato Prandelli, che ricevendo un cross dalla fascia destra sfodera una zampata vincente la quale manda fuori tempo Frasca, è 1-1. Dopo il gol ospite in campo si scatena una vera e propria guerra. Contrasti duri, agonismo, fisicità: sono questi gli ingredienti messi nel rettangolo verde dalle due squadre che non si risparmiano minimamente. Ciò dà i frutti, poiché al 34' arriva un'altra beffa per i castellani. A Casimirri viene infatti annullato un goal per dubbio fuorigioco e, all'azione successiva, Frasca commette un fallo in uscita. L'arbitro fischia, è ancora calcio di rigore, stavolta per i rossoverdi però. Dal dischetto va Prandelli che però non sbaglia. È 1-2, siglato ancora dal numero 16 artenese. Che impatto sulla partita da parte sua! Gli ospiti difendono bene il risultato rischiando pochissimo nei minuti finali. Al triplice fischio è festa verderossa, la Vis Artena accede al turno successivo di Coppa Italia.