Notizie
Categorie: Nazionali - under 17

Road To The Future: Juventus, Filippo Fiumanò ai raggi X

Andiamo a conoscere, attraverso l'analisi delle loro caratteristiche, i prospetti più interessanti del futuro a livello nazionale: vediamo Filippo Fiumanò



Fiumanò @Juventus

Nel mese di gennaio, sulle colonne di Gazzetta Regionale è stato dedicato ampio spazio alle Top 11 delle varie categorie. Andiamo ad analizzare più da vicino i vari protagonisti di quelle particolari formazioni. Un muro, ma non un muro qualsiasi, bensì un muro portante, capace di reggere tutta la struttura di una difesa come quella juventina, che allo stop del campionato faceva registrare i numeri migliori del girone con solamente 19 gol subiti in 18 gare. Numeri che si poggiano molto sulle spalle di Filippo Fiumanò. Il roccioso difensore bianconero è sicuramente la faccia di un reparto che è ben equilibrato in tutti i suoi aspetti, come dimostrano i numeri. Un lavoro di squadra coordinato da Fiumanò dalle retrovie. Pedone ha investito Fiumanò del ruolo di comandante della difesa, una posizione che il classe 2003 ha ricoperto alla grande. Ciò che salta subito all'occhio è la fisicità che possiede il giovane centrale bianconero: una struttura imponente, che gli dà la chance di coprire nel migliore dei modi il campo a difesa schierata. Naturalmente ogni tipo di palla aerea atterra nella base Fiumanò, capace di lasciare solamente le briciole agli avversari. Più difficolta quando il campo si allunga e la difesa si alza, con il classe 2003 che costretto a correre all'indietro può fare fatica, ma leggendo spesso in anticipo i palloni le chiusure diventano meno problematiche. Le prestazione di questa stagione sono state tutte ampiamente sopra la sufficienza, tanto da convincere Zauli, mister della Primavera, a farlo esordire in Youth League contro il Bayer Leverkusen (sfida vinta 5-0 dai bianconeri). Un ragazzo con la testa sulle spalle e che si sta guadagnando tutto con il lavoro sul campo. La difesa della Juve del futuro potrebbe essere in buone mani se Fiumanò continuerà su questi passi nel suo percorso di crescita.