Notizie
Categorie: Cronaca e cultura

Roma Capitale: domani è il giorno del Giuramento per gli Allievi Carabinieri

La toccante cerimonia verrà celebrata alla presenza del Comandante Generale dell'Arma Comandante delle Scuole dell’Arma dei Carabinieri



Image title


E' fissata per domani mattina, 13 maggio, a partire dalle ore 9:00, il giuramento dei Carabinieri del 134° Corso intitolato al Corazziere Calcedonio Giordano, “Medaglia d’Oro al Valor Militare alla Memoria”. La cerimonia verrà celebrata alla presenza del Comandante Generale dell’Arma dei Carabinieri, Generale di Corpo d’Armata Tullio Del Sette e del Comandante delle Scuole dell’Arma dei Carabinieri, Generale di Corpo d’Armata Riccardo Amato. Cornice dell'evento sarà la storica caserma “Orlando De Tommaso”, sede della legione Allievi Carabinieri. Si tratta di un appuntamento molto importante per l'Arma Benemerita, che vede in questa cerimonia il rinnovarsi di una consegna che dura da almeno due secoli. Già nell'anno 1822 esso avveniva, riprendendo naturalmente per quello che fu inizialmente un corpo militare appartenente al Regno di Sardegna, antesignano del Regno d'Italia. La formula di giuramento dell'epoca ribadiva fedeltà a Dio, alla Maestà del Re, ai suoi successori ed ai propri Superiori. Con il 1848, accanto a quanto già citato, i Carabinieri giuravano fedeltà allo Statuto Albertino, fresco di concessione, oltre che alla Patria, la cui idea iniziava a farsi largo nella mente e nel cuore degli Stati italiani preunitari. Oggi, la formula di giuramento ha raggiunto un'essenzialità estrema, ma che contiene in sè tutti i valori che un Carabiniere professa quotidianamente "Giuro di essere fedele alla Repubblica italiana, di osservarne la Costituzione e le leggi e di adempiere con disciplina ed onore tutti i doveri del mio stato per la difesa della Patria e la salvaguardia delle libere istituzioni".