Notizie
Categorie: Nazionali - Under 15

Roma, che attacco! Ecco i punti fermi di Tanrivermis

I giallorossi hanno strapazzato i pari età di mister Galluzzo, sbaragliando ogni dubbio sulle potenzialità del gruppo. Adesso le finali possono esser viste con maggior serenità



Roma in esultanza contro il Frosinone (FOTO Domenico Cippitelli)

E' stata una domenica esaltante, per i giallorossi di Tugberk Tanrivermis. Eppure, in più di qualche occasione si parlava della sua compagine come della meno convincente dell'intero settore giovanile giallorosso. Forse con qualche esagerazione di troppo, anzi sicuramente, a giudicare dai risultati poi maturati via via nel corso della regular season. Se, infatti alla vigilia del derby con i cugini gialloblù si parlava di rischio sorpasso, seppur mantenendo un eventuale terzo posto da playoff, la sfida del Di Bartolomei ha ridato ai capitolini ogni certezza che sembrava esser stata smorzata. I ko di Perugia e Palermo, intervallati dal bel successo sui delfini pescaresi, avevano parzialmente alimentato più  di qualche dubbio sull'undici del tecnico turco, non facendo certo dimenticare quanto di ottimo fatto sin lì ma comunque infastidendo i pensieri sui classe 2004. Bene, l'8-0 sui canarini ha sbaragliato definitivamente tutte queste incertezze, confermando anche per l'Under 15 l'assoluta qualità del settore giallorosso. Si è riconfermato alla grande il reparto d'attacco, con i vari Satriano, Cherubini e Koffi in particolare spolvero. Al Di Bartolomei, nella sfida delle 11, gli offensivi giallorossi hanno dato prova di instancabile velocità, talento e potenza nell'aggredire gli avversari di turno. Una vera e propria armata del gol alla quale la difesa frusinate non ha saputo opporre resistenza. Pagano ha raggiunto quota 16 reti in stagione, guidando un reparto gonfio di qualità e quantità che non possono che ricevere applausi da tifosi e tecnico. Adesso, mister Tanrivermis può gongolare senza più patemi o pericoli di giudizio. Adesso la sua Roma è matematicamente seconda e, aldilà dell'ultima sfida in terra foggiana, può già concentrarsi con testa, cuore e corpo alle fasi finali di una stagione sin qui bella e pienamente appagante. Da valutare saranno gli incroci quando ormai il campionato sarà già passato in archivio, ciò su cui non si può dubitare però è della tenuta dell'undici romanista, sicuro e ben collegato in tutti i reparti e pienamente accordato per servire i suoi pezzi da 90 in zona gol. Insomma, con giovani così avvezzi a gonfiare la rete non si può che stare sereni, pronti per togliersi ancora delle belle soddisfazioni.