Notizie
Categorie: Nazionali - Under 16

Roma, qualità e tenacia: così sei più forte delle assenze

I problemi fisici occorsi ai 2004 giallorossi non scalfiscono il grandissimo percorso di Parisi



Esulta la Roma ©De Cesaris

La stagione della Roma prosegue alla grande, almeno dal punto di vista dei risultati. Non si può certamente dire lo stesso della situazione in infermeria che continua ad accogliere diversi giocatori. Ferrante ancora fuori, Muratori sta recuperando dall'infortunio al crociato e Pandimiglio lavora per ritrovare la miglior condizione fisica dopo l'intervento alla spalla. Come se non bastasse, si è aggiunto anche Matteo Pellegrini che dovrà fare i conti con la rottura dello scafoide della mano sinistra (out almeno 40 giorni). Ma questa Roma è più forte di tutto! Merito al tecnico Aniello Parisi che riesce sempre a ridisegnare i suoi nel modo migliore. Mirimich, centrocampista, è stato nuovamente impiegato come terzino destro, con Francesco D'Alessio (ormai tutto fare dei 2004 giallorossi) schierato difensore centrale accanto a Chesti. Sul settore di sinistra ha agito Missori, che solitamente gioca sul versante opposto, a causa dell'influenza di Leonardo D'Alessio costretto al forfait per il match con il Benevento. Nonostante tutto, la Roma ha centrato ancora una volta il successo, mettendo in atto una prova di quantità e qualità. Consapevoli delle defezioni di formazioni tutti gli interpreti, e ancor di più quelli fuori ruolo, hanno dimostrato grande adattabilità e duttilità, giocando una partita d'intelligenza. Il solito capitan Pagano ha aperto le danze al 25' del primo tempo ed otto minuti più tardi ha raddoppiato Cherubini. Nella ripresa i giallorossi hanno gestito il doppio vantaggio senza rischiare nulla e provando a chiudere definitivamente i conti. Nota di merito per Cherubini che oltre al gol ha disputato un'ottima gara, la sua crescita continua ad essere esponenziale e questo non può che essere un bene, tanto per la Roma, quanto per la Nazionale...