Notizie
Categorie: Giovanili

Scuola dei Leoni, presi i Regionali. Peroni: "Un trionfo"

Il presidente del giovane club celebra il grande successo del gruppo dei 2006 di mister Piombarolo: una cavalcata da imbattuti fino allo stop



I 2006 della Scuola dei Leoni

Nonostante l'emergenza sanitaria, nonostante l'incertezza che ne è conseguita, nonostante fossero una squadra nuova, i classe 2006 della Scuola dei Leoni alla fine hanno potuto alzare le braccia al cielo. A diversi mesi di distanza dall'ultima partita giocata, quella prima posizione, mantenuta con grinta e determinazione al termine di una grande cavalcata da imbattuti, nonostante la rivalità con l'ottima Vivace Furlani che, ironia della sorte, è stato l'ultimo avversario sul campo, è valsa la promozione nei Regionali. E il presidente della Scuola dei Leoni Claudio Peroni non può che essere fiero di quanto fatto dalla squadra allenata da Emanuele Piombarolo, coadiuvato da Maurizio Abundo e dal preparatore atletico Tommaso Bernardini. “Non ripercorro nei miei ricordi una sola annata, ma un anno e mezzo”, ci racconta il presidente Peroni ripensando alla storia del team vincente, “di un gruppo con cui fino a poco tempo prima non pensavamo nemmeno di fare la categoria Under 14. Tutto è nato un po' all'insegna dell'utopia, questo iscriverci al torneo al nostro primissimo anno, schierando una squadra mista composta da ragazzi provenienti da diverse realtà: alcuni da Velletri, uno persino da Anzio. Che dire, si è formata una squadra davvero eccezionale, che è stata brava a compattarsi subito, creando un grande spogliatoio. In questo va riconosciuto un grande merito al mister Piombarolo, che ha portato avanti il team in modo esemplare”. Parlando di ricordi, in questa grande cavalcata. “Negli occhi rimane lo scontro diretto con la Vivace Furlani, l'ultima partita giocata: una grande immagine. Lì, in quella gara si sono visti tutti i frutti del lavoro svolto e della preparazione fatta a inizio stagione. Peccato solamente il non aver potuto festeggiare come avremmo voluto sul campo...” La Scuola dei leoni ha avuto, parlando di numeri, la miglior difesa del girone. “Un orgoglio. Ma in realtà tutti i reparti hanno ben figurato nel corso di questa stagione e tutti i ragazzi hanno avuto parecchi minuti per mettersi in mostra, grazie al fuori classifica a cui abbiamo partecipato”. Sul futuro: “L'obiettivo con i nostri 2006, dopo questo successo, sarà stare nelle zone alte della classifica in Under 15, mentre per quanto riguarda i Regionali appena conquistati, con i 2007 ci piacerebbe primeggiare, ma naturalmente sappiamo che sarà difficile. Devo dirmi soddisfatto della qualità di questo gruppo uscente dalla scuola calcio, sono certo che saprà ben figurare. Poi, è chiaro, il fatto di non avere uno storico come società chiaramente ci penalizza e ci costringe a creare squadre nuove, ma, come abbiamo già dimostrato, lavorando bene i frutti si raccolgono anche in a breve termine”. Si resta in attesa ora di grandi e imminenti novità per quanto riguarda il mondo Scuola dei Leoni, fra cui la presentazione dell'organigramma, previsto per la prossima settimana.