Notizie
Categorie: Nazionali

Serie A, Spadafora "Sì ad allenamenti di gruppo"

Il ministro dello sport, con una dichiarazione rilasciata al Tg2 ha dato il via libera alle nuove sessioni. Il 28 si deciderà sulla ripresa del campionato



Vincenzo Spadafora

Un primo passo per tornare a vedere calcio almeno in Italia, almeno in Serie A. Il ministro dello sport Vincenzo Spadafora, intervenuto durante il Tg2 oggi pomeriggio, ha confermato l'apertura verso gli allenamenti di gruppo nel massimo campionato nazionale dopo l'approvazione da parte del CTS delle nuove linee guida "Sono state fatte valutazioni puntuali e la FIGC è stata disponibile a rivedere la sua proposta. Sono stati fatti anche dei chiarimenti sui tempi di quarantena in caso di positività e soprattutto si evita il famoso autoisolamento iniziale" Se dovesse esserci infatti un caso positivo all'interno di una società soltanto quel giocatore verrebbe messo in quarantena, lasciando gli altri liberi di allenarsi gli altri componenti della rosa, che comunque verrebbero tenuti sotto stretta osservazione medica "È giusto che il calcio abbia la possibilità di riprendere in sicurezza - ha poi ribadito il Ministro, che ha proseguito il suo intervento sulla ripartenza del campionato, che ora appare più vicina - Per giovedì 28 maggio ho convocato Gravina e Delpino per decidere una data certa di ripartenza. Se si inizia ogni scelta poi per concluderlo può essere valida (in riferimento ai play off ndr). La scelta della Francia di chiudere tutto sarebbe stata la più facile da compiere. Io non l'ho voluta fare così come non ho voluto all'epoca dare una data certa per la ripresa, ma ora che si può è giusto farlo".