Notizie
Categorie: UNDER 14 DIL. - Giovanili

Signia, Pucello saluta i suoi 2006: "Siete straordinari"

Dopo un grande biennio insieme, si separano le strade fra il tecnico e la sua squadra: questi i suoi pensieri rivolti a ragazzi e staff



Matteo Pucello

Dopo una grande stagione insieme in Under 14, che ha visto il Signia arrivare ai piani più alti della classifica prima dello stop del campionato, si dividono le strade tra il gruppo classe 2006 e mister Matteo Pucello che, il prossimo anno, guiderà la prima squadra del club in Seconda categoria. Sono stati due anni intensi per l'allenatore e il suo gruppo, che hanno visto creare fra loro un grande rapporto. Non a caso il tecnico, lasciando i suoi ragazzi, ha scritto una bella lettera di saluto, che qui vi proponiamo integralmente. Pucello che ai prossimi nastri di partenza prenderà in mano le redini della prima squadra biancoceleste in Seconda Categoria. 


"Cari ragazzi,

È con grande affetto ed emozione che vi scrivo queste parole. Il prossimo anno le nostre strade si divideranno e mi sentivo in dovere di ringraziarvi per questi due bellissimi anni. Ringrazio il mister Marco Riccioni che ci ha fatto conoscere, i mister Stefano Carella e Pietro Navarra, collaboratori in campo, amici, che con grande passione e competenze mi hanno permesso di lavorare al meglio. E come non menzionare i dirigenti accompagnatori Arnaldo Iatomasi e Riccardo Palazzi a cui devo molto: ci hanno supportato ci hanno sempre caricato e sono stati fondamentali con le loro parole a farci unire ancora di più. Ringrazio i genitori che nei miei confronti si sono dimostrati sempre educati, gentili e rispettosi dandoci il loro supporto in casa come nelle trasferte e che con il loro tifo sono stati la nostra marcia in più. E ringrazio voi ragazzi: avete dimostrato a tutti come un gruppo unito possa fare la differenza, come una parola di conforto possa essere di aiuto al compagno, come una corsa in più in campo possa fare la differenza, SIETE STATI STRAORDINARI. È grazie al vostro impegno, alla vostra dedizione, ai vostri sorrisi che mi innamoro sempre di più di questo sport. Un ultimo consiglio: NON CAMBIATE MAI, perché siete ragazzi stupendi e diventerete degli uomini straordinari. Le nostre strade prima o poi si ritroveranno!! Un abbraccio"