Notizie
Categorie: Calcio a 5 - C/5 Regionali

Ulivi Village, Pascoli: "Vi racconto la nostra stagione"

L'analisi dell'estremo difensore degli Ulivi Village Valerio Pascoli che ripercorre le tappe dell'annata 2017/2018 in vista di un futuro sempre migliore dalla scuola calcio alla prima squadra



Appena tValerio Pascoli, portiere degli Ulivi Villageerminata la stagione con il 4° posto finale, il portiere Valerio Pascoli commenta l'annata appena conclusa: "Essendo la prima stagione possiamo essere soddisfatti del quarto posto raggiunto all'ultima giornata - spiega Pascoli - Nel girone di andata abbiamo sofferto molto l'inesperienza di alcuni singoli, e anche noi diciamo più "esperti" forse non abbiamo saputo dare al 100%  il nostro apporto. Dalla partita contro il La Salle in poi però qualcosa é cambiato, é scattata in noi una molla che ci ha unito e soprattutto ci ha fatto capire che senza le prestazioni massime di ognuno di noi, non saremmo andati da nessuna parte. Da lì in poi abbiamo ottenuto 13 vittorie e 2 sconfitte, invertendo notevolmente il trend negativo iniziale. Buffon? E' stato l'emblema del ruolo del portiere. Penso non ci siano parole per definire quanto abbia dato al movimento calcistico Nazionale. Di lui ho sempre ammirato l'empatia che creava con i compagni di squadra, senza questa componente non avrebbe potuto vincere tutto ciò che ha vinto". Dal commento sul recente addio alla Juventus di Gianluigi Buffon alle differenze tra un portiere di calcio ed uno di calcetto: "Tra un portiere di calcio a 11 e quello di calcio a 5 cambia tutto: la posizione, le uscite alte, quelle basse, la reattivitá e sopratutto l'utilizzo dei piedi. Secondo me sono due categorie totalmente differenti l'una dall'altra. Il lavoro con la scuola calcio é stato molto intenso. I ragazzi sono migliorati tantissimo, senza perdere di vista l'obiettivo principale ossia il divertimento. Mi danno molta soddisfazione, stare dalla parte dei Mister mi piace davvero molto e spero che la societá mi faccia continuare a lavorare in questo senso. Ciò che insegno ai ragazzi lo faccio nel modo più semplice possibile, abbino il divertimento alla tecnica, ormai fondamentale nella crescita di un portiere. Detto questo, ciò che reputo fondamentale ripetendolo in ogni singolo allenamento é la lealtà e il rispetto verso l'avversario. Solo in questo modo, unito al duro sacrificio, potranno centrare i loro futuri obiettivi. Il prossimo anno, con la rosa ritoccata e un anno di esperienza alle spalle, abbiamo il dovere di centrare almeno i play-off, perché si sa, vincere un campionato non é mai semplice. É chiaro che ci crediamo e sarebbe bellissimo vincere la serie D sia per noi, che per la società che ci sostiene sempre". Obiettivi importanti in vista del prossimo futuro, parola di Valerio Pascoli.