Notizie
Categorie: Calcio a 5

Ulivi Village, Sartini: "Un onore essere capitano"

Dopo la tripletta rifilata al Santa Marinella parla Valerio Sartini, capitano e leader degli Ulivi Village



Nell'ulValerio Sartini dopo uno dei suoi 3 goltima gara interna contro il Santa Marinella la sua tripletta ha contribuito al successo finale per gli Ulivi Village che si trovano ora a punteggio pieno dopo due giornate. Valerio Sartini, capitano e leader della squadra, ha commentato così l'ultimo match: "L’ultima partita in cui ho fatto una tripletta è stata lo scorso anno, giocavo con il Real Mattei contro il Santa Severa. Qui la partita era un po’ bloccata all’inizio e questo era dovuto anche alla pioggia incessante: siamo andati in svantaggio per 1-0 ma fortunatamente siamo riusciti a pareggiare con una mia rete. Nel secondo tempo abbiamo avuto un approccio migliore e siamo riusciti a vincere grazie ai miei gol e quelli dei miei compagni con risultato finale di 5-1. Portare la fascia da capitano è innanzitutto un onore, soprattutto perché la squadra è nuova e significa che puntano molto su di me. Mi dà piu grinta, più forza, mi carica e mi lusinga il fatto che vedano in me un esempio per il resto dei compagni, una persona che possa dargli qualcosa in più soprattutto sotto l’aspetto caratteriale". Dal ruolo all'interno della squadra agli obiettivi degli Ulivi Village per la stagione 2017/2018: "Il nostro obiettivo principale di quest’anno è quello di creare un gruppo solido, che dia una base per il futuro. Ovviamente ci si diverte di più vincendo ma la cosa più importante è giocare bene e divertirsi, così da essere un esempio per tutti i piccoli calciatori che vengono a sostenerci il sabato facendoli innamorare di questo sport. La partita di oggi pomeriggio contro l'Acilia sarà un bell’esame: è vero che veniamo da due vittorie ma in questa categoria l’approccio è fondamentale. Tante partite si vincono con la testa ed il carattere piuttosto che con la tecninca e la tattica soprattutto fuori casa e fino ad ora abbiamo dimostrato di riuscirci ma dobbiamo dare continuità". Il recente passato e il presente con un occhio ai suoi ideali nel calcio a 11 e nel calcio a 5: "Il mio calciatore ideale per quanto riguarda il futsal è Vinicius Bacaro, ho avuto la fortuna di affrontarlo in un amichevole due anni fa: fisicamente prestante, rapidissimo e tecnicamente pazzesco, completo sotto ogni aspetto. Per quanto riguarda il calcio a 11, oltre a Francesco Totti, nome più scontato data la mia fede calcistica giallorossa, il calciatore che mi ha fatto innamorare è stato Raúl González Blanco,ex attaccante e capitano dei Blancos del Real Madrid, giocatore immenso, mancino naturale, carismatico: è a causa sua che ho sempre portato il numero 7 sulle spalle".