Notizie
Categorie: Dilettanti - Promozione

Uragano Huzun: Accademia in rimonta in casa dell'Ottavia

Il team di Petruzzi si aggiudica il primo round della fase preliminare di Coppa grazie alla doppietta del giovane 9



Image title


OTTAVIA - ACCADEMIA CALCIO ROMA 1-2


OTTAVIA Muzi 5.5, Mezzetti 5.5, Stante 5.5, Moauro 5.5, Galli 5 (29' st Amoroso sv), Cervini 5.5, Rosati 6 (30' st Bartolucci sv), Petroselli 6 (30' st Luciani 5.5), Barbarella 6 (11' st Pacetti 6), Mancini 7, Angeletti 7 PANCHINA Marinucci, Screponi ALLENATORE Porcelli

ACCADEMIA C. ROMA Silvi 6.5, Varsalona 6.5, Maffoli 6.5 (23' st Torce 6), Giannotti 6.5, Alaimo 7, Natalucci 6.5, Brussani 7.5 (46' st Huzun S. sv), Cristofori 6.5 (30' st Mari sv), Huzun M. 8 (34' st Antenucci sv), Caldarelli 6, Nolano 6.5 (19' st Di Cesare 6) PANCHINA Caruffo, Graziani ALLENATORE Petruzzi

ARBITRO Chirnoaga di Tivoli 6

MARCATORI Angeletti 17' pt (O), Huzuhn M. 24' pt e 14' st (A)

NOTE Ammoniti Alaimo, Brussani, Caruffo (dalla panchina) Angoli 3-1 Rec. 1' pt - 4' st.


Inizia nel migliore dei modi l'avventura in Coppa Promozione dell'Accademia Calcio Roma di Fabio Petruzzi. La matricola neroazzurra passa in rimonta sul campo dell'Ottavia nel primo round della fase preliminare, con due gol pesantissimi firmati dal giovane centravanti Michele Huzun. 1-2 il risultato finale, con i padroni di casa allenati da Pino Porcelli che si mangiano le mani per una partita che, dalle prime fasi,  Mancini e compagni sembravano avere in pugno.


Festeggia l'Accademia Calcio Roma (foto Pompili)


La partenza dell'Ottavia, infatti, è a razzo. Pronti via, palo di Angeletti con Silvi che resta immobile. Dopo pochi minuti, verso il quarto d'ora di gioco, è il numero 7 ospite Brussani a dire di no all'attaccante dell'Ottavia, che si coordina bene in acrobazia ma trova i riflessi del giovane esterno nei pressi della linea di porta in versione terzino. Al terzo tentativo, Angeletti finalmente può esultare: minuto 17', i locali battono un calcio di punizione, palla in area, deviazione di Barbarella e tap-in del classe '86 appostato sul secondo palo.

L'Ottavia sembra in totale controllo delle ostilità, ma al 24' una dormita della retroguardia agevola il pari dell'Accademia. Lancio lungo dalle retrovie, i difensori restano immobili e Huzun, scattato sul filo del fuorigioco, mantiene il sangue freddo di fronte a Muzi e lo trafigge con il pallone che passa sotto le gambe dell'estremo difensore. 1-1 e fino all'intervallo non succede più nulla: l'Ottavia fa la partita, ma il gol incassato sembra aver sottratto sicurezza ai giocatori di Porcelli.


La ripresa si apre sulla falsa riga del primo tempo, con i padroni di casa che premono sull'acceleratore. Al 12' primo squillo dell'Ottavia con la volée di Petroselli dal limite, bella ma imprecisa. Sul ribaltamento di fronte si decide il match. Strappo Accademia, Huzun semina il panico sulla sinistra ma tarda la conclusione chiesta a gran voce dagli spalti e serve Brussani a rimorchio, che esalta i riflessi di Muzi con un raso terra velenoso. Sul tiro dalla bandierina che segue, il gol partita: palla nel mucchio e guizzo del numero 9 Huzun a beffare per la secondo volta la difesa dell'Ottavia. Per il classe '97 di mister Petruzzi una doppietta pesnatissima in chiave qualificazione. Sul 1-2 per gli ospiti l'Ottavia perde lucidità. Emanuele Mancini, faro del centrocampo biancoblu, prova prendere per mano i compagni, ma l'ossigeno sembra essere terminato per la banda Porcelli. Le girandole di sostituzioni fanno guadagnare gli applausi dalle tribune e secondi preziosi ai giocatori ospiti, che gestiscono con saggezza i minuti finali della partita.