Notizie
Categorie: UNDER 16 DIL. - Giovanili

Urbetevere in guardia, Onorati: “Le gare vanno chiuse prima”

Il tecnico gialloblu commenta l’approdo in finale dopo il soffertissimo pareggio contro la Tor Tre Teste



Simone Onorati (©Del Gobbo)

Una grande squadra deve essere in grado anche di soffrire. Sembra una frase fatta, ma adatta a sintetizzare alla perfezione la partita dell’Urbetevere contro la Tor Tre Teste. Una semifinale che i gialloblu avevano già in pugno dopo 10 minuti, poi vuoi il caldo, vuoi la stanchezza, la squadra di Onorati ha rischiato di gettare al vento una prima parte di gara dominata in lungo ed in largo. Nonostante tanta apprensione, il tecnico commenta comunque soddisfatto la prestazione dei suoi: “Abbiamo disputato un primo tempo eccellente, potevamo fare il terzo gol nella ripresa, poi abbiamo incassato la rete che ha accorciato le distanze e siamo andati in difficoltà. L’inerzia del match è passata inevitabilmente dalla loro parte, noi non siamo riusciti a mantenere tranquillità e brillantezza, avevamo paura di arrivare al traguardo. Il loro pareggio ha prolungato tutto ai supplementari, dove invece siamo stati più bravi a contenere gli assalti avversari senza soffrire più di tanto”. L’Urbetevere ha rischiato anche di perderla la semifinale, è servito il palo a respingere il tiro di Turco in pieno recupero: “Quanti chili ho perso in quell’occasione? Sinceramente ne ho persi di più sulla parata che ha negato il 3-0 ad Orsili – sorride Onorati – Quell’episodio poteva chiudere la gara, poi è normale che dopo il loro pareggio sarebbe potuto accadere di tutto”. Sabato, a Cerveteri, i gialloblu di Onorati si giocheranno la finalissima con la Vigor Perconti: “Una finale è sempre una partita difficile, in cui non ci sono favoriti – spiega il tecnico gialloblu – Affrontare una squadra o affrontarne un’altra non cambia molto. Dovremo scendere in campo con tranquillità e consapevoli della nostra forza”.