Notizie
Categorie: Nazionali

Va alla Lupa Roma il derby laziale contro il Racing Roma

Vittoria e qualificazione al turno successivo per la formazione allenata da David Di Michele



Image title

RACING ROMA – LUPA ROMA 1-2


MARCATORI 21’pt Mastropietro (L), 1’st Calabrese (R), 32’st Iorio (L).

RACING ROMA Lazzari, Capanna, Proietti (35’st Cotani), Steri, Calabrese (10’st Visconti), Muzzi, Giura, Taviani, Maestrelli (19’st Baraldi), Di Gioia, Caputo PANCHINA Savelloni, Macellari, Selvaggio, Vona, Massimo, Mancini, Ricciardi, Carbone, Manasse ALLENATORE Giannichedda

LUPA ROMA Del Moro, Cafiero, Sfanò (19’st Palomeque), Celli, Rosato, Scicchitano (10’st Aloi), Proia, Garufi, Iorio, Mastropietro, Ventola (23’st Mancosu) PANCHINA Chingari, Bianchi, Sarrocco, La Camera, Corvesi ALLENATORE Di Michele.

ARBITRO D’Apice di Arezzo.

ASSISTENTI Vitaloni e Trasciatti di Foligno.

NOTE Ammoniti Maestrelli, Taviani, Di Gioia, Steri (R), Scicchitano, Aloi (L). Angoli 3-4 Rec. 2’pt, 3’st. 


Il successo esterno ottenuto contro il Racing Roma nel derby laziale di Coppa Italia di Lega Pro permette alla Lupa Roma di salire a quota 4 punti in classifica nel girone “I” qualificandosi così al turno successivo grazie al maggior numero di reti segnate rispetto all’Olbia (3 dalla Lupa Roma, 2 dall’Olbia), che chiude anch’essa a quota 4 punti.

Terzo risultato utile consecutivo dunque per la formazione di mister Di Michele che si presenta all’appuntamento confermando il 4-3-3 visto nei primi due impegni ufficiali con il tridente composto da Ventola-Mastropietro-Iorio. Nei primi 20 minuti di gioco la Lupa Roma ha un maggior possesso palla ma nessuna delle due squadre si rende particolarmente pericolosa con la rete del vantaggio ospite che arriva al 21’: sugli sviluppi di una conclusione respinta corta da Lazzari, Sfano’ è bravo ad avventarsi sul pallone crossando in mezzo per l’accorrente Mastropietro che, da due passi, realizza il tap-in vincente firmando la sua seconda rete in tre gare ufficiali. La Lupa Roma tenta di raddoppiare e si rende pericolosa al 30’ con un bel sinistro dai 25 metri tentato da Scicchitano che si coordina bene calciando però a lato. Al 42’ altra buona occasione per gli ospiti nuovamente con Mastropietro che, partito palla al piede da poco dopo centrocampo, cavalca verso l’area di rigore avversaria e, senza servire Ventola, entra in area di rigore calciando però alto.

Si chiude la prima frazione di gioco e nella ripresa cambia radicalmente la storia del match: dopo appena 30 secondi dall’inizio del secondo tempo il Racing Roma pareggia i conti con un gran destro di Calabrese che mette il pallone all’incrocio dei pali. La Lupa Roma ad inizio ripresa non c’è e il Racing Roma ne approfitta alzando il proprio baricentro e aumentando il possesso palla. Di Michele e Giannichedda effettuano le prime sostituzioni con gli innesti di Aloi e Mancosu che danno maggiore vivacità a centrocampo ed attacco della Lupa Roma risvegliando la squadra: al 24’ è Mancosu che, appena entrato, sfiora il gol con un colpo di testa su calcio d’angolo di Iorio.

Al 32’ il nuovo vantaggio ospite: Aloi si rende protagonista di un ottimo spunto a centrocampo con destro dal limite che porta Lazzari ad una seconda respinta corta (come già accaduto in occasione del primo gol) con Iorio pronto come un falco ad avventarsi sul pallone realizzando di destro la rete del decisivo 2-1. Nel finale la Lupa Roma amministra il vantaggio che le permette di qualificarsi al turno successivo di Coppa Italia di Lega Pro e vincendo il primo derby laziale della stagione si prepara al meglio per la prossima trasferta di Piacenza, valida per la seconda giornata di campionato, in programma domenica 4 settembre alle ore 16,30.Image title