Notizie
Categorie: Promozione - Dilettanti

Vi presento la mia Top 11: le scelte di Daniele Barile

Secondo appuntamento con le parole e lo schieramento in campo dei protagonisti, tra aneddoti e tante partite vissute insieme



Barile esulta dopo un gol al MSGC (De Cesaris)

Dopo aver letto la Top 11 del bomber del Terracina Lorenzo Fiorini è il momento del secondo appuntamento con la Top 11 disegnata da uno dei protagonisti del campionato. Abbiamo scelto Daniele Barile, bandiera dell' Atletico Torrenova, un personaggio con oltre 200 gol in carriera e di campionati ne ha visti e ne ha vinti tanti. "Punto su un modulo abbastanza offensivo, mi piace il 4-3-1-2 in modo da avere un trequartista che possa innescare due punti letali. Partendo dalla porta scelgo però Patrizio Fimiani, che ora ha la sua squadra nel viterbese (il Calcio Tuscia). Un portiere di assoluto livello, che è riuscito a centrare anche la Serie A grazie al suo impegno costante e al suo talento. Nella linea a quattro di difesa parto da destra con Totò Brasiello, mentre al centro mi piacerebbe sempre avere due come Marco Sfanò e Daniele Scotto di Clemente, due autentici fuori classe nel loro ruolo, col primo che ha anche affrontato il professionismo e col secondo che è davvero completo. A sinistra scelgo un giocatore con cui ho vissuto anni importanti ad Albano come Gianni Aquilini. Non ho dubbi per chi schierare davanti la difesa, mi affiderei sempre a Maurizio Coppola, mentre come interni Danilo Fratoni ed Enrico Citro sono due autentiche garanzie. Trequartista? Scelta praticamente obbligata: Maurizio Alfonsi che è capace di fare cose incredibili con un pallone tra i piedi. Davanti affianco ad Alessandro Bucri, per il quale parlano i numeri, scelgo Lorenzo Di Cicco, che ho visto quest'anno a Torrenova. Un ragazzo ancora giovane e che può spiccare ancora il volo verso altri lidi. Ha una classe innata. Non mi soffermo su ognuno di loro perché di racconti ce ne sarebbero molti, ma mi piace tornare con la mente a quelle stagioni con il Serpentara, quando riuscimmo a portare un piccolo paese come Bellegra in Serie D.  Abbiamo passato momenti incredibili, partendo dalla Promozione, recuperando poi al Colleferro 10 punti e vincendo lo spareggio per andare a quelli nazionali, poi vinto in finale. Annate magiche, come quelle di Albano e Latina e come dimenticare poi il campionato col Futbolclub in cui ottenemmo la vittoria del campionato e la coppa Italia oppure la promozione ad Anzio dall’Eccellenza alla D". 


La formazione scelta da Daniele Barile