Notizie
Categorie: Dilettanti - Promozione

Vince il Palombara, Passo Corese ad un passo dal baratro

Brutto ko per i bianconeri che scivolano a -11 dalla terzultima con lo spettro della retrocessione sempre più vicino



26a Giornata
0 - 1

Il Palombara si prende lo scontro diretto

Il Passo Corese prende lo scontro diretto con il Palombara, sprofondando a -11 proprio dalla squadra sabina. Ora servirebbe un autentico miracolo calcistico, che però non trova i presupposti in una squadra, forse, già con i remi in barca, e ormai desiderosa solo di arrivare a fine della stagione. Contro l’unico avversario rimasto nella lotta quanto meno ad un possibile ripescaggio serviva la migliore prova della stagione, peraltro di fronte ad un pubblico, quello di casa, che non ha ancora visto una vittoria al Comunale. Ma il film che si vedrà avrà un copione decisamente diverso, e la squadra schierata dal tecnico Angelucci, dopo un primo tempo tutto sommato accettabile (ma comunque non giocato al 110 per cento), torna a mostrare tutti i suoi limiti, che sono poi i limiti di una stagione intera. E crolla, nel finale, sotto i colpi di un avversario ridotto anche in inferiorità numerica. La beffa, che si aggiunge al danno di un penultimo posto ormai quasi inevitabile, e di un mesto ritorno in Prima categoria al quale manca solo la certificazione aritmetica. Che la posta in palio sia altissima si vede dalla confusione iniziale: i bianconeri non riescono a tessere le solite trame, di fronte ad un avversario che riesce a fare anche peggio. Ne esce un primo quarto d’ora di basso livello. Poi arriva il primo squillo dei bianconeri con Loreti, che da posizione invitante colpisce bene di testa, senza però dare troppo angolo ad una palla che Massimi devia in angolo. Due minuti più tardi è Gerli, liberatosi dentro l’area, a mettere al centro una palla invitante che la difesa del Palombara libera con affanno. Sembra il preludio ad una giornata da incorniciare, ma dopo 3 minuti Angelucci deve ricorrere al primo cambio, sostituendo Moreno Passarani (infortunato) con Mauro Sirico. E’ lo stesso Sirico, al 26’, ad avere sulla testa la più ghiotta occasione del primo tempo, stavolta però il merito è tutto di Massimi, che sventa un gol quasi fatto tenendo in partita i suoi. La pressione del Passo Corese continua, il fortino del Palombara tiene fino alla fine del primo tempo, che si chiude in parità. Parte con gli stessi presupposti del primo tempo, ma col passare dei minuti la spinta offensiva della Coresina cala vistosamente, senza però che dietro il nuovo acquisto Moyano e compagni soffrano più di tanto. Al 5’ Angelucci richiama Manna per D’Ascenzi, che al 14’ scambia bene con Loreti per un’altra occasione pericolosa, con tiro finale che si perde sul fondo. Gli episodi pendono tutti in favore dei padroni di casa, che al 31’ rimangono anche in superiorità numerica per l’espulsione di Uccellini, capace di rimediare due gialli in 5 minuti ed entrare in anticipo negli spogliatoi. Sembra il preludio al risultato tanto atteso, sarà invece l’inizio della fine. Con una mossa quasi a sorpresa Angelucci richiama Sirico, inserendo Bouagba e passando al 3-4-3. La spinta continua ma i risultati non si vedono, e anzi i bianconeri si espongono alle ripartenze degli ospiti. Che al 43’, quasi inaspettatamente, passano in vantaggio: Vitali prende palla dal limite dopo una serie di scambi con i compagni e calcia in porta, Mercurio si distende e para, deviando però corto, sulla ribattuta arriva prima di tutti Bevilacqua che insacca a porta vuota, facendo esplodere i sostenitori del Palombara “scesi” al “Di Tommaso”.