Notizie

Virtus Divino Amore, Egizi: "Sentivamo la sfida, bene così"

La riflessione del numero 1 dopo la grande vittoria per 3 - 1 sulla capolista Real Velletri



Alfredo Egizi

La Virtus Divino Amore ha chiuso col botto la sua prima parte di stagione. La prima squadra del club caro alla famiglia Bizzaglia ha battuto per 3-1 il Real Velletri capolista del girone G di Prima categoria grazie alle reti di Mosciatti, Ruggeri e Maramao. Un successo netto che il portiere classe 1981 Alfredo Egizi commenta così. "Sentivamo molto questa sfida: per noi elementi del nucleo storico di questa squadra il pensiero è andato a una sfida persa su rigore in un campionato di Seconda categoria, che ci vide comunque ripescati alla fine. E poi l’anno scorso prima di Natale “steccammo” la sfida con il Fonte Meravigliosa e non riuscimmo a trascorrere una sosta serena. Quest’anno arriviamo alla pausa con la consapevolezza di aver dato molto in questa prima parte di campionato, anche se il voto più alto a mio modo di vedere lo merita mister Marco Magrelli: lo conoscevo già da tempo, ma quest’anno mi allena e sta mostrando tutte le sue qualità e la voglia di fare bene. A fine gara ha mandato un messaggio al gruppo di dover concentrarsi sulla settimana di lavoro in arrivo: gli abbiamo risposto di rilassarsi un po’ perché ora c’è la sosta. Scherzi a parte, inizieremo a pensare alla prima sfida del 2017, quella sul campo della W3 Roma Team che ha fatto un percorso simile al nostro iniziando lentamente e presentandosi ora nelle zone di vertice". La gara con la capolista ha visto un’altra grande prova della Virtus Divino Amore che ha decisamente cambiato passo dopo un inizio non brillante. "Siamo andati avanti nel primo tempo grazie ad un gran gol di Mosciatti, poi nella ripresa abbiamo continuato a giocare trovando la seconda e la terza rete. Solo nel finale gli ospiti hanno segnato il gol della bandiera, ma per quello che si è visto il punteggio ci va pure stretto". La Virtus Divino Amore chiude la prima parte della stagione al terzo posto, a tre lunghezze dalla capolista Real Velletri. "Nel primo periodo qualcuno ci pronosticava un campionato di sofferenza, invece siamo di nuovo lì. C’è voluto un po’ di tempo per entrare nei meccanismi di mister Magrelli, ma ora il gruppo è compatto e ha sempre seguito l’allenatore. Sono convinto che anche i ragazzi arrivati nella finestra di dicembre ci potranno dare una mano, daremo il massimo per essere protagonisti fino in fondo" conclude Egizi.