Notizie
Categorie: SERIE C - Nazionali

Viterbese, De Giorgi: "Taglio degli stipendi? La C non è la Serie A"

Le dichiarazioni del capitano della prima squadra gialloblù: "Giusto provare a far finire la stagione, anche per tutti i sacrifici che sono stati fatti"



De Giorgi ©viterbesecastrense.it

Francesco De Giorgi, capitano della Viterbese e rappresentante per il club dell'AIC, ha parlato ai microfoni di Viterbo News approfondendo il delicato momento che sta vivendo il calcio italiano. Facendo attenzione però a definire alcune differenze: "Quando sento parlare di cassa integrazione e decurtazione nel nostro sport non comprendo. Credo che siano discorsi da fare con i contratti milionari. Noi siamo la Serie C, non si guadagna come in A. Chi gioca nel massimo campionato non vive nello stesso modo di un calciatore di Lega Pro che magari vive a 800 chilometri ma con meno agi. Così si generalizza e si getta fumo negli occhi". Conclude il difensore: "Quando torneremo in campo, allenamento dopo allenamento ritroveremo tutti le motivazioni. Sarebbe giusto tornare a giocare e chiudere i campionati, anche per dare un seguito ai sacrifici fatti. Spetterebbe alla FIFA deciderlo anche se capisco il problema legato ai contratti in scadenza a luglio e dell'accavallamento delle due stagioni"