Notizie
Categorie: Nazionali - under 17

Viterbese, Lucà sulla stagione: "Inizio difficile ma poi ci siamo sciolti"

Il tecnico ripercorre l'annata in gialloblu: "Il ricordo più bello? Quando abbiamo battuto la capolista fuori casa, il Gubbio"



Lucà, tecnico della Viterbese U17

Aprofittando del periodo di stop forzato la Viterbese ne ha approfittato per scorprire meglo cosa si cela dietro al lavoro di Massimo Lucà, tecnico dell'Under 17. Dopo un avvio in salita, il tecnico ha trovato la chiave di volta disegnando una squadra capace di centrare 11 risultati utili nelle ultime 12 partite. Proprio Lucà ha rilasciato alcune dichiarazioni sul portale del settore giovanile gialloblu. Di seguito le battute più significative dell'intervista:


Veniamo al presente. Come sta andando la stagione in corso?

"Inizialmente non è stato facile perché il gruppo era quasi completamente nuovo. Infatti, solo alcuni ragazzi si conoscevano e ci è voluto un po’ prima di prendere il giusto ritmo. Mi dispiace per lo stop della stagione perché avevamo trovato continuità riuscendo a vincere contro le più forti del girone".


Qual è stato il momento più bello della stagione?

"Il ricordo più bello è stato quando abbiamo battuto la capolista fuori casa, il Gubbio. La partita è stata rimandata dopo mezz’ora di gioco per colpa delle condizioni atmosferiche. Successivamente, siamo tornati dalla capolista per concludere la gara e alla ripresa abbiamo dominato segnando due goal in venti minuti.I ragazzi stavano giocando davvero bene, però, nella ripresa hanno avuto un calo di concentrazione e ci hanno pareggiato. Ci siamo svegliati nel finale e abbiamo segnato il 3-2 con un’azione bellissima, provata molte volte in allenamento, a recupero inoltrato".


E il momento più difficile?

"Sicuramente il momento più problematico è stato quello di inizio stagione perché abbiamo iniziato un po’ a rilento. I ragazzi si dovevano conoscere ed era presto per fargli esprimere in campo le mie idee di gioco".


Come ti sei trovato con i ragazzi?

"Mi trovo molto bene con la squadra, sono tutti ragazzi vogliosi che si impegnano molto. Spero che possano interiorizzare i miei insegnamenti, così da migliorarsi e diventare dei giocatori ancora più maturi".


Vuoi ringraziare qualcuno in particolare?

"Ringrazio la società e tutto lo staff tecnico che ruota intorno alla squadra. Ringrazio anche Paolo Livi e il suo staff con cui abbiamo condiviso molti momenti e gli faccio un grande in bocca al lupo per il futuro. Infine, ringrazio i giocatori che mi hanno dato belle soddisfazioni lungo l’arco dell’anno e con cui ho condiviso sia momenti belli sia brutti. Non vediamo l’ora che questo stop finisca per tornare in campo".