Notizie
Categorie: Nazionali - under 17

Viterbese-Rieti, parlano i capitani: parola a Spolverini

Prima del derby parola ai due capitani delle squadre, qui a parlare è il centrocampista della Viterbese



Spolverini, capitano della 17 della Viterbese

Con il derby alle porte abbiamo deciso di sentire i due capitani di Viterbese e Rieti. Parola quindi a chi più di tutti rappresenta la propria squadra in campo. Chi ci mette la faccia, nella buona e nella cattiva sorte. La Viterbese arriva al match più sentito con classifica a favore e vento in poppa. Tutto sembrerebbe spingere la vittoria verso i gialloblù, ma capitan Spolverini vola basso: " La classifica in questi match conta zero, l'unica cosa che conta è la vittoria finale". Spolverini è il classico giocatore tutto fare. Come ci racconta, infatti, è sempre a disposizione del mister: "Sono un centrocampista, ma  ora sto giocando come difensore centrale. Purtroppo abbiamo diverse defezioni, ma l'importante è aiutare il gruppo". La stagione fin qui è stata abbastanza positiva: "Siamo partiti bene, poi abbiamo avuto qualche alto e basso che non ci doveva essere. Ora però siamo in salute, ci stiamo riprendendo e sono sicuro che con il Rieti lo faremo vedere". Un derby quindi sentito, che non deve però cambiare il modo di lavorare durante la settimana: "La partita è importante, ma non scordiamoci che vale sempre tre punti. Non possiamo approcciarci alla sfida in modo diverso, non sarebbe corretto. L'affronteremo come facciamo con le altre partite. Anche il mister è della stessa idea". Su che tipo di capitano è, Spolverini risponde convinto: "Cerco di infondere sempre fiducia ai miei compagni. Adoro stare in compagnia, ma quando ci si allena voglio serietà, sono uno che si fa sentire". Infine sul giocatore che più lo appassione: "Senza ombra di dubbio De Bruyne"