Cerca

tim cup

Roma, un derby da favola: cinquina alla Lazio e semifinale

Partita a senso unico con i giallorossi che chiudono il match già nel primo tempo e travolgono il team di Bonatti con un netto 5-0: adesso c'è l'Inter

21 Dicembre 2016

Edoardo Soleri e Luca Pellegrini esultato dopo il gol del 4-0 (foto Laura Del Gobbo)

Edoardo Soleri e Luca Pellegrini esultato dopo il gol del 4-0 (foto Laura Del Gobbo)

ROMA - LAZIO 5-0  (Tim Cup, quarti di finale)
ROMA
Crisanto, De Santis, Pellegrini, Grossi, Marchizza (25'st Tofanari), Bordin (15'st Bouasse), Frattesi, Spinozzi (34'st Marcucci), Tumminello, Keba, Soleri PANCHINA Romagnoli, Ciofi, Diallo Ba, Marcucci, Cappa, Franchi, Kastrati, Antonucci, Valeau, Anocic ALLENATORE De Rossi

LAZIO Adamonis, Spizzichino, Ceka, Miceli, Spiezio, Bari, Portanova, Folorunsho (7'st Muzzi), Rossi, Bezziccheri, Rezzi (15'st Javorcic) PANCHINA Borrelli, Spurio, Petro, Cardoselli, Javorcic, Al Hassan ALLENATORE Bonatti

MARCATORI Soleri 12'pt, 37'pt e 10'st, Tumminello 28'pt, Frattesi 29'pt

ARBITRO Massimi di Teramo ASSISTENTI Scarica e Vingo

NOTE Espulso Rossi (L) al 39'pt per gioco scorretto e Bari (L) a fine gara per condotta anti sportiva Ammoniti Bordin Angoli 5-2 Rec. 1'pt, 2'st


Edoardo Soleri e Luca Pellegrini esultato dopo il gol del 4-0 (foto Laura Del Gobbo)



Non era impossibile pronosticare una vittoria della Roma, ma era veramente difficile pensare ad un epilogo del genere: i giallorossi travolgono la Lazio nel derby di Coppa Italia e si guadagna l'accesso in semifinale contro l'Inter. Un 5-0 che non lascia spazio ad interpretazioni, una vittoria schiacciante che scaccia la crisi della squadra di Alberto De Rossi dopo le due sconfitte contro Palermo e Atalanta e riporta sulla terra una Lazio capace di tenere il campo solo per una scarsa mezz'ora per poi arrendersi alla superiorità giallorossa.


Soleri tra Miceli e Spiezio (foto Laura Del Gobbo)

Primo tempo Dopo qualche avanzata biancoceleste, è la Roma a prendere in mano il match. Al 6' ci pensa Soleri ad accendere il match: sponda di Frattesi e gran destro al volo ad incrociare sul quale è fantastica la risposta di Adamonis che col guantone si salva in angolo. I giallorossi continuano ad attaccare e al 12' arriva il gol che fa esplodere il Tre Fontane: Ceka in impostazione si fa soffiare il pallone da Tumminello e il centravanti serve all'ingresso dell'area di rigore Soleri che con un diagonale chirurgico fulmina Adamonis. La corazzata di De Rossi assorbe la reazione biancoceleste e prima della mezz'ora arriva il devastante uno due che dà inizio all'incubo della Lazio. Al 28' Soleri lavora una gran palla in area e serve di tacco Tumminello che, da bomber vero, ringrazia e con il piattone mette in buca d'angolo. La Lazio accusa come un macigno il raddoppio degli avversari e solo un minuto dopo crolla definitivamente: Spinozzi guadagna un altro pallone a centrocampo, tocca lateralmente per l'ex Davide Frattesi che con uno splendido piatto destro di prima dalla distanza tinge il derby ancor di più a tinte giallorosse. La Lazio è annichilita, la Roma non sta a guardare e arriva addirittura il poker: scatto bruciante sulla sinistra di Pellegrini e cross dentro per Soleri che non può far altro spingere in rete. Il Tre Fontane è una bolgia e in casa biancoceleste subentra il nervosismo: a perdere la testa è Alessandro Rossi, l'uomo più atteso, si rende protagonista di una bruttissima entrata in ritardo su Marchizza, colpito in scivolata sul piede di appoggio. Rosso diretto per il capitano e solo paura per il difensore che ritorna in campo dopo un paio di minuti. Siparietto dopo il duplice fischio con Adamonis che risponde agli sfotto dei tifosi della Roma. Qualche gesto, qualche parola di troppo, che costringerranno l'estremo difensore a subire i fischi dei supporter di casa per tutti il corso del secondo tempo.



Secondo tempo Nella ripresa è ovviamente accademia Roma, con la Lazio che, con un uomo in meno, tenta semplicemente di non aumentare il passivo. La squadra di Bonatti ci riesce solo parzialmente arrendendosi solamente alla rete di Soleri che sfrutta il cross dalla destra di Frattesi e sigla la tripletta personale. Nel suo prosieguo, il match ha poco di raccontare, se non che per la Lazio piove sul bagnato al quarto d'ora quando è costretta a perdere Rezzi per un brutto infortunio (torsione innaturale del ginocchio) che costringe l'attaccante a lasciare in campo in barrella, con il conseguente e scrosciante applauso da parte di tutto il Tre Fontane. La Roma potrebbe allargare la forbice nel finale ma Tumminello e Soleri non trovano la porta e il risultato non cambia fino al triplice fischio. Rissa sfiorata prima del ritorno negli spogliatoi con Bari che corre sotto la tribuna dei tifosi giallorossi e viene allontanato non senza difficoltà. Un epilogo che rende ancora più brutto il derby per la Lazio che dopo le feste dovrà dimostrare di sapersi rialzare.. La Roma invece torna grande dopo i due ko consecutivi e lancia la sfida all'Inter in semifinale (3-1 all'Atalanta).

Commenta scrivi/Scopri i commenti

Condividi le tue opinioni su Gazzetta Regionale

Caratteri rimanenti: 400

EDICOLA DIGITALE