Cerca

Ruhr cup

Ruhr-Cup, 1ª giornata: Roma ok col CSKA, pari col Ferencvaros

Nell'esordio contro i russi i giallorossi sorridono grazie alla reti di Cappa e Ganea, nel secondo match gli ungheresi rispondono al gol di Cargnelutti

03 Agosto 2017

Ruhr Cup: la festa dopo il gol di Cappa (foto asroma)

Ruhr Cup: la festa dopo il gol di Cappa (foto asroma)

Ruhr Cup: la festa dopo il gol di Cappa (foto asroma)

La nuova Roma, nel suo match d'esordio della Ruhr Cup (torneo internazionale organizzato dal Borussia Dortmund) si presenta con il classico 4-3-3  contro il CSKA Mosca con Kastrati (è lui a ricoprire il ruolo di terzino destro lasciato vuoto da De Santis), Ciavattini, Ciofi e il nuovo Trusescu. Marcucci in regia accanto a Meadows e Valeau. Davanti, Keba e Cappa sugli esterni ad assistere l'altra new entry Ganea. Dopo i primi minuti un po' contratti, i capitolini prendono il sopravvento e a collezionare il vantaggio sono forse i due migliori in campo: Marcucci ruba palla e serve un cioccolatino in profondità per Cappa che scatta sul filo del fuorigioco, guarda il portiere e lo trafigge sul primo palo. Al 18' si fa vedere Greco che con un balzo felino evita il pareggio. Nella ripresa (i match si svolgono in due tempi da 20 minuti ciascuno) è monologo Roma: prima è Meadows, su gran lancio dello stesso Cappa, a farsi ipnotizzare dal portiere russo. Poi il protagonista è Ganea: prima coglie il palo dopo aver superato il portiere, poi al 34' serve un bell'assist a Keba che però trova la risposta del portiere, ma un minuto più tardi è proprio il rumeno a trovare in tap-in il raddoppio definitivo.

Sicuramente più complicato il secondo test contro gli ungheresi del Ferencvaros. De Rossi cambia qualcosa rispetto alla prima partita: in difesa Diallo Ba e Cargnelutti prendono il posto di Kastrati e Ciofi, sulla mediana non c'è Meadows (in gran forma), ma Sdaigui. In attacco c'è sempre Ganea, ma ai suoi lati stavolta agiscono Antonucci e De Angelis. Nonostante il gol dopo due minuti realizzato da Cargnelutti (sugli sviluppi di un corner) dopo il colpo di testa di Diallo Ba, il team di Budapest mette in difficoltà la Roma: prima sparano altissimo un calcio di rigore, poi al 18' trovano il gol approfittando di un appoggio corto di Trusescu per Greco. Nella ripresa le emozioni sono poche: i giallorossi faticano ad accelerare e a superare l'arcigna difesa ungherese e anzi sono proprio i biancoverdi a sfiorare la rimonta sugli sviluppi di un calcio piazzato. Al triplice fischio è 1-1. Da sottolineare l'ingresso nel secondo tempo del nuovo acquisto belga Masangu, di Cappa e di Keba. Domani la seconda giornata: la Roma sfiderà Borussia Dortmund e Werder Brema.

Commenta scrivi/Scopri i commenti

Condividi le tue opinioni su Gazzetta Regionale

Caratteri rimanenti: 400

EDICOLA DIGITALE

Dalle altre sezioni