Cerca

youth league

Roma pazzesca: steso il Chelsea! Decidono Marcucci e Valeau

Impresa dei giallorossi che a Londra piegano i giganti di Edward. Un rigore del regista e un sinistro velenoso del centrocampista fanno esultare Alberto De Rossi

18 Ottobre 2017

Valeau, Marucci e Semeraro dopo il 2-0 ©asroma

Valeau, Marucci e Semeraro dopo il 2-0 ©asroma

YOUTH LEAGUE 3ª giornata
CHELSEA - ROMA 0-2
CHELSEA (4-3-3)
Bulka; James, Chalobah, Ampadu, Grant; Uwakwe (15'st Gilmour), McCormick, Maddox; Sterling, Brown  (1'stTaylor-Crossdale), Familio-Castillo (1'st St Clair) PANCHINA Cumming, Colley, DaSilva, Anjorin ALLENATORE Edwards

AS ROMA (4-3-3) Romagnoli; Bouah (35'st Kastrati), Ciavattini, Cargnelutti, Semeraro; Riccardi, Marcucci, Valeau; Cappa (30'st Masangu), Celar, Antonucci PANCHINA Greco S., Ciofi, Pezzella, Petrungaro, Sdaigui ALLENATORE De Rossi

MARCATORI Marcucci rig. 45'pt, Valeau 13'st
ARBITRO Schneider (Francia) ASSISTENTI Zitouni e Henninot (Francia) 
NOTE Ammoniti Ciavattini, Cargnelutti, Sterling, Chalobah, Valeau Angoli 6-2 Rec. 1'pt, 3'st

Un'impresa. Semplicimente un'impresa. Una di quelle che Alberto De Rossi ricorderà per tanto tempo e lo farà emozionare come un novellino, nonosante il suo curriculum e la sua età dicano tutt'altro. La Roma ha battuto il Chelsea. Quel Chelsea che non perdeva in Youth League (vinta due volte dai blues) da tre anni e che anche in questa stagione è partita come una delle candidate al titolo finale. Prima Marcucci su rigore, poi la papera di Bulka sul tiro Valeau. La Roma ha vinto e ha meritato: dimostrando di saper soffrire e di fare anche la voce grossa contro i giganti. In classifica, capitolini in testa con 6 punti insieme a Chelsea e Atletico Madrid

Valeau, Marucci e Semeraro dopo il 2-0 ©asromaL'impresa Dopo un avvio in cui è il Chelsea a prendere in mano il match (pericoloso il colpo di testa prima e la mezza rovesciata poi di Chalobah), improvissamente è la Roma a creare la prima chiara occasione. Protagonista è Celar, che guadagna una palla vagante dai 20 metri e in girata colpisce bene col mancino: tiro potente ma centrale che Bulka riesce a respingere con più di un brivido. I giallorossi continuano a prendere coraggio e seppur le emozioni latitano nel prosieguo del primo tempo, il team di Alberto De Rossi dimostra di essere tutt'altro che una sparring partner. Gli ospiti riescono a gestire bene il pallone, ma è la noia a farla da padrona. Al 45' a illuminare il cielo plumbeo di Londra ci pensa Andrea Marcucci che sveglia tutti dal torpore e gela i blues: Celar lavora bene un pallone al limite, prova ad entrare in area alzando la sfera, ma Ampadu ci mette il braccio. L'arbitro assegna il penalty e Marcucci dal dischetto è glaciale: piatto aperto, sfera da una parte, portiere dall'altra e Roma in vantaggio contro i giganti. Al rientro in campo dopo l'intervallo, i capitolini riescono a fare la cosa più importante: non mollare la presa e non farsi spaventare dal tentativo di reazione del Chelsea. I blues ci provano, ma oltre al sinistraccio alto di McCornick non riescono a scardinare la perfetta difesa capitolina. E allora la Roma ci crede, rialza il baricentro e al 13' arriva addirittura il raddoppio. A sorpresa, ma non troppo. Meritato, soprattutto. Lorenzo Valeau si accende e lo fa in maniera decisiva: dalla destra si accentra puntando l'area, supera con troppa semplicità Uwakwe, entra dentro e calcia col mancino. Il tiro è centrale e non irresistibile, ci pensa però Bulka a farlo diventare uno dei più importanti della stagione giallorossa. Il portiere si fa passare incredibilmente la palla sotto le gambe che supera la linea. Tutti ad abbracciare Valeau: prima rete in stagione e Roma che vede vicina l'impresa. Dopo il 2-0 i giallorossi, ovviamente, non si scoprono e attendono la reazione londinese. De Rossi lo sa e indossa l'armatura pesante: fuori Cappa e Bouah, dentro la fisicità di Kastrati e Masangu. L'ennesima scelta tattica perfetta del tecnico. Nel finale trova anche le forze per gestire il pallone e tenerlo il più lontano possibile dalla propria area. I tentativi di McCormick e St Clair fanno solo il solletico a Romagnoli e fino al triplice fischio il risultato non cambia: Chelsea-Roma 0-2. Un'impresa. Semplicemente un'impresa.

Commenta scrivi/Scopri i commenti

Condividi le tue opinioni su Gazzetta Regionale

Caratteri rimanenti: 400

EDICOLA DIGITALE