Cerca

coppa italia

Il Palermo travolge la Lazio: Bonacina saluta la Coppa

Secondo tempo da incubo per i biancocelesti che subiscono ben cinque gol nella ripresa dal team di Scurto

26 Settembre 2018

Alia, portiere della Lazio ©Gambino

Alia, portiere della Lazio ©Gambino

PRIMAVERA TIM CUP (Primo turno eliminatorio)

PALERMO-LAZIO 5-0


PALERMO Al Tumi, Fradella (1'st Rizzo), Marchese (10'st Sicuro), Angileri, Gallo, Leonardi (20'st Santoro), Gambino, Ruggiero, Louka, Minacori (30'st Lucera), Mendola (1'st Petrucci) PANCHINA Avogadri, De Marino, Garofalo, Cannavo, Birligea, Bruno, Montaperto ALLENATORE Scurto


LAZIO Alia, De Angelis, Kalaj, Baxevanos, Petricca (34'st Shoti), Czyz, Bianchi, Mohamed, Falbo (30'st Cerbara), Capanni, Rezzi PANCHINA Marocco, Franco, Francucci, Arapi, Cesaroni, Scaffidi ALLENATORE Bonacina


MARCATORI Santoro 24'st rig., Minacori 29'st, Lucera 39'st e 44'st, Gambino 45'+1 st



ARBITRO Fabio Pirrotta di Barcellona Pozzo di Gotto Assistenti Trischitta e Andulajevic

NOTE Ammoniti Fradella, Falbo, Lucera, Bianchi, Angileri


Alia, portiere della Lazio ©Gambino

Al Pasqualino Stadium di Carini il Palermo travolge la Lazio con un devastante 5-0 decretando così l'uscita dalla Coppa Italia dei biancocelesti. Nelle prime battute il match non è particolarmente emozionante, le due squadre si studiano senza voler concedere nulla all'avversario ed infatti non producono importanti occasioni da gol, unica eccezione il tiro di Mendola facilmente intercettato da Alia. Risponde la Lazio allo scadere della prima frazione con un insidioso cross di De Angelis per Rezzi che di un soffio non arriva all'appuntamente con il pallone. La Lazio prende coraggio e si rende ancora pericolosa con Rezzi che calcia forte dal limite dell'area ma la sua conclusione finisce di poco fuori. Allo scadere è ancora l'attaccante biancoceleste ad andare vicino al vantaggio con un calcio di punizione che sfiora il palo a Al Tumi battuto. Termina così la prima frazione di gioco, infiammata negli ultimi minuti da uno scatenato Rezzi. Ad inizio ripresa il neo entrato Petrucci prova subito a sorprendere Alia con un tiro dalla distanza ma l'estremo difensore è attento e neutralizza il pericolo. Scurto prova a scuotere i suoi con alcune sostituzioni ed ecco che al 23' Falbo atterra Santoro in area, per l'arbitro è calcio di rigore: sul dischetto si presenta lo stesso Santoro che spiazza Alia e porta il risultato sull'1-0. Da questo momento in poi i padroni di casa diventano assoluti padroni del campo e la Lazio crolla drasticamente. Al 26', infatti, Minacori realizza la rete del 2-0 con un colpo di testa. Dopo appena due minuti gli ospiti hanno la possibilità di accorciare le distanze ma Capanni si lascia respingere il calcio di rigore da Al Tumi che mette fine alle speranze biancocelesti di riaprire la gara. All'39' Lucera chiude i giochi con una splendida azione personale conclusa con un tiro sotto l'incrocio dei pali, nulla da fare per Alia. Non soddisfatto, Lucera sigla anche la rete del 4-0 e la doppietta personale. Nei minuti di recupero Gambino trova la gioia del gol, firmando la rete del definitivo 5-0. Termina così l'avventura in Coppa Italia per i ragazzi di Bonacina che cadono sotto i colpi di Lucera e compagni. Decisive le sostituzioni del tecnico Scurto che hanno dato una marcia in più alla compagine rosanero.

Commenta scrivi/Scopri i commenti

Condividi le tue opinioni su Gazzetta Regionale

Caratteri rimanenti: 400

EDICOLA DIGITALE