Cerca

COPPA

Roma, battuto il Sassuolo, ora si va ai quarti!

I capitolini eliminano gli emiliani e accedono alla fase successiva di Primavera TimCup

19 Dicembre 2018

La Roma accede ai quarti di finale @DeCesaris

La Roma accede ai quarti di finale @DeCesaris

La Roma accede ai quarti di finale @DeCesaris

TIM CUP PRIMAVERA-OTTAVI DI FINALE (Gara Unica)

ROMA-SASSUOLO 3-0

ROMA Greco S. 6.5, Parodi 6.5 (42’st Nigro sv), Semeraro 6.5, Trasciani 6, Cargnelutti 6.5 (29’st Coccia 6), Marcucci 6, D’Orazio 7, Chierico 7 (35’st Masangu sv), Buso 7, Riccardi 6.5 (29’st Simonetti 6), Greco J. 6 (29’st Besuijen 6) PANCHINA Zamarion, Santese, Silipo, Bucri, Pezzella, Bamba, Meo ALLENATORE De Rossi

SASSUOLO Campani 5.5, Castelluzzo 5 (24’st Saccani 6), Merli 6, Artioli 5.5 (24’st Marginean 6), Dembacaj 5.5, Pilati 6, Oddei 6 (35’st Ahmetaj sv), Viero 6 (24’st Manzari 5.5) Pellegrini 5.5, Bartoli 5 (13’pt Romeo 6), Giordano 5 PANCHINA Turati, Bechini, Agnelli, Ghion, Micheal ALLENATORE Morrone

MARCATORI Chierico 46’pt, D’Orazio 18’st, Buso 37’st

ARBITRO Pascarella di Nocera Inferiore, 6 ASSISTENTI Bocca di Caserta e Fine di Battipaglia

NOTE Ammoniti Manzari Fuorigioco 2-0 Angoli 8-3 Rec. 2’pt, 3'st

La Roma di Alberto De Rossi vince per 3 a 0 contro il Sassuolo e continua a sognare in Primavera Tim Cup conquistando il pass per i quarti di finale. Si esorcizzano in parte dunque i demoni di crisi che aleggiavano sui giallorossi viste le recenti prestazioni in campionato, contro una formazione che si era fatta autrice di una vera e propria debacle per i giallorossi dato il 5-3 rifilato ai capitolini in rimonta nella prima giornata di Primavera1.

Primo tempo

Si gioco sotto a un sole tiepido all’Agostino Di Bartolomei di Trigoria, anche se la temperatura è caldissima nel rettangolo verde di gioco vista l’importanza del match, accresciuta anche dalla formula della gara unica valida fino ai quarti di finale. I capitolini iniziano subito a ritmi elevati, infatti, schiacciando gli emiliani nella loro metà campo con un pressing asfissiante e giocando palla a terra. I verdeneri comunque non si scompongono e alternano fasi di chiusura totale a lanci lunghi a cercare Giordano per tentare qualche ripartenza. La difesa romanista però è attenta e non si fa sorprendere facilmente. I giallorossi sfiorano il pareggio al 19’ con una doppia conclusione di Riccardi, che fa tutto da solo, prende palla a centro campo e in progressione arriva in area avversaria bruciando tutti in velocità. Conclude poi due volte a rete, ma Campani para senza problemi. Giocare con passaggi corti non riesce a scardinare il sistema difensivo ospite, così De Rossi detta ai suoi di verticalizzare sulle fasce per poi crossare in mezzo. Da qui la Roma si rende molto pericolosa e, in particolare, va vicinissima al vantaggio al 38’, quando Parodi la mette in mezzo dalla sinistra a cercare D’Orazio, che sfiora il pallone. Bastava toccarla per mandarla in rete, i giallorossi si stanno divorando troppe occasioni. Nei minuti finali del primo tempo arriva la fiammata dei giallorossi però, che, dopo averci provato e riprovato trovano finalmente la rete dell’1-0 con Chierico, che sugli sviluppi di un angolo calcia da fuori area un destro incrociato a mezz’aria. Il pallone viene sporcato e Campani viene mandato fuori tempo, la Roma è in vantaggio.

Secondo tempo

La seconda frazione di gara comincia con un vero e proprio cambio di passo per gli emiliani, che ora si riversano nella trequarti avversaria alla ricerca disperata del pareggio. Al 3’ ci vanno vicinissimi, con Viero che da una mischia confusa in area prende il pallone e la infila da due passi. Pascarellla smorza la gioia del Sassuolo però annullando il goal per una carica su Greco. La Roma dopo questo vero e proprio fulmine a ciel sereno prende coscienza delle insidie che gli ospiti possono riservare e comincia a rigiocare come al primo tempo. Dopo varie azioni, tutte smorzate dalla difesa emiliana, ci pensa D’Orazio al 18’ a trovare il raddoppio giallorosso con un gran tiro a giro di destro. Il portiere ospite non può far altro che guardare il pallone finire in rete, è 2-0 per la Roma. Arrivano molti cambi tra le fila ospiti e ciò dà una boccata di ossigeno ai ragazzi di Morrone, che possono permettersi di giocare con più vitalità. Proprio un neoentrato, Marginean, al 27’ impensierisce Greco con una grande conclusione da fuori, il portiere locale è però attentissimo e devia in angolo con un gran colpo di reni. Passa il tempo e, con esso, volano via anche le speranze di qualificazione per gli ospiti che sembrano demoralizzati. I capitolini sfruttano a dovere questo calo di tensione degli emiliani e chiudono virtualmente la gara al 37’, con la rete del 3-0 che porta la firma di Nicolò Buso. Al Triplice fischio di Pascarella dunque è la Roma ad andare avanti nella competizione, Trigoria è in festa.


Il prossimo appuntamento con la Primavera Tim Cup per la Roma è dunque il 23 gennaio, data dei quarti di finale, nei quali i lupacchiotti dovranno affrontare l’Atalanta, la quale ha eliminato il Perugia vincendo per ben 4 reti a 0.

Commenta scrivi/Scopri i commenti

Condividi le tue opinioni su Gazzetta Regionale

Caratteri rimanenti: 400

EDICOLA DIGITALE