Cerca

italia under 18

Azzurri promossi a pieni voti: 3-0 alla Spagna

L'Italia Under 18 brilla contro i pari età iberici. Esposito e Zennaro festeggiano il gol all'esordio in nazionale, Petrelli chiude i giochi nel finale

16 Gennaio 2019

Petrelli, Esposito e Zennaro, a segno contro la Spagna ©figc

Petrelli, Esposito e Zennaro, a segno contro la Spagna ©figc

ITALIA-SPAGNA 3-0

ITALIA (4-3-3) Carnesecchi; Bellanova, Corbo, Bettella (C), Candela, Gavioli (75’ Zennaro), Esposito (55’ Fagioli), Portanova (52’ Vignato), Piccoli (55’ Petrelli), Merola, Riccardi (52’ Salcedo). PANCHINA Russo, Rizzo, Armini, Sportelli, Mezzoni, De Angelis ALLENATORE Guidi.

SPAGNA (4-2-3-1) Fernández Calvo (46’ Morro Munoz); Sánchez Sendra (72’ Gómez Perea), Chust Garcia, Garcia Segovia (46’ Paredes Casamichana), Vazquez Lopez (53’ Pampín), Blanco Conde, Guillamón (53’ Orellana Gomez), Baeza Perez (53’ Akinlabi Park), Díaz Barragan (46’ Casas Marin), Gómez Martin (72’ Medina Pacheco), Moukhliss Agmir (C) (53’ Pajuelo) ALLENATORE Santiago Denia.

MARCATORI 26' Esposito, 76’ Zennaro, 92’ Petrelli

ARBITRO Giampiero Mele

ASSISTENTI Antonio Piedilumbo e Paolo Massimo Maria Campogrande

NOTE Ammoniti Guillamón (S) e Gomez Perea (S)


Una splendida Italia Under 18 infligge un severa lezione ai pari età della Spagna. Una prova praticamente perfetta per gli azzurrini del ct Guidi con i due esordienti Esposito e Zennaro che trovano il gol alla loro prima apparizione in nazionale. Nel finale ci pensa poi uno scatenato Petrelli a chiudere i giochi sul 3-0. 


Petrelli, Esposito e Zennaro, a segno contro la Spagna ©figc

L’Italia scende in campo con il 4-3-3, con Carnesecchi tra i pali, Corbo e Bettella coppia centrale di difesa e Bellanova e Candela esterni di difesa. A centrocampo come play basso fa il suo esordio Salvatore Esposito, Gavioli e Portanova sono le mezzali mentre in attacco Merola è affiancato da due ragazzi classe 2001, Piccoli e Riccardi, con quest’ultimo fresco debuttante con la Roma due giorni fa in occasione del match di Coppa Italia con la Virtus Entella.

La squadra di Guidi pressa alto, la Spagna attende e si affaccia dalle parti di Carnesecchi al quarto d’ora, quando il portiere dell’Atalanta anticipa in uscita la punta spagnola Nacho Diaz. Al 26’ arriva il gol del vantaggio degli Azzurrini: Merola si procura una punizione dal limite dell’area che sembra intenzionato a battere, ma a sorpresa calcia Esposito che scavalca la barriera e infila il pallone sotto l’incrocio dei pali, festeggiando l’esordio nel migliore dei modi. Il finale di tempo è di marca spagnola e il pericolo numero uno è sempre Nacho Diaz, che al 43’ si vede annullare per fuorigioco il gol dell’1-1.


Uno scatto del match ©figc

A inizio ripresa doppia sostituzione in avanti per l’Italia, con gli ingressi di Vignato e Salcedo che rilevano Merola e Riccardi. Poco dopo tocca a due juventini sotto età, Fagioli e Petrelli, schierati da Guidi al posto di Esposito e Piccoli. Anche la Spagna rivoluziona l’undici iniziale, cambiando sei giocatori nel primo quarto d’ora. Tanti cambi, poche emozioni, la Spagna cresce nel possesso palla e colleziona calci d’angolo, ma senza impensierire Carnesecchi. A un quarto d’ora dal termine Guidi fa esordire anche Zennaro, anche lui al debutto con l’Under 19 e in gol dopo appena sessanta secondi dal suo ingresso in campo. Il raddoppio è frutto di una bella giocata di Petrelli, che supera in dribbling un avversario e dalla linea di fondo serve al centrocampista del Venezia un pallone da appoggiare comodamente in rete. Nel recupero tocca proprio a Petrelli fissare il risultato sul 3-0, un gol che permette all’Italia di superare l’esame di spagnolo con il massimo dei voti e di presentarsi al meglio alla prossima sfida, un’altra amichevole di lusso con la Francia in programma il prossimo 13 febbraio allo stadio ‘Artemio Franchi’ di Siena.

Commenta scrivi/Scopri i commenti

Condividi le tue opinioni su Gazzetta Regionale

Caratteri rimanenti: 400

EDICOLA DIGITALE