Cerca

Presentazione

Che Ascoli serva da lezione. Lazio, adesso bisogna ripartire

La formazione di Bonacina è chiamata a rialzare subito la testa dopo la sconfitta contro i bianconeri. Sabato arriva il Cosenza ultimo della classe, l'imperativo è vincere.

22 Febbraio 2019

Lazio

Lazio

Lazio

Il rigore di Sarli ad Ascoli ha scombinato i piani della Lazio di Bonacina che in un sola giornata si è ritrovata sbalzata in terza posizione. Una vera e propria beffa per i biancocelesti se si tiene conto che erano al comando del girone da inizio stagione ed a causa di un passo falso si sono visti superare da ben due compagini. Domani pomeriggio la formazione capitolina affronterà il Cosenza ultimo della classe, quale occasione migliore per ritrovare una vittoria che manca dal 26 Gennaio, giorno in cui Capanni mandò in delirio i suoi tifosi con un guizzo che valse tre punti in casa del Pescara. Dopo il trionfo in terra abruzzese la pausa ha evidentemente allentato la tensione in casa Lazio che, una volta tornata in campo, ha racimolato un solo punto con Benevento ed Ascoli. A Formello, come detto, arriverà il Cosenza ma questa volta non ci sono alibi per i ragazzi di Bonacina che dovranno necessariamente conquistare i tre punti. Tra l'altro, il calendario presenta una buona occasione per la Lazio di superare nuovamente il Pescara visto che i Delfini se la vedranno con il Frosinone, chissà che i ciociari non regalino un risultato favorevole ai cugini laziali. Un altro scontro interessante è sicuramente quello che vede da una parte il Lecce e dell'altra proprio l'Ascoli. I pugliesi non vorranno sicuramente perdere il treno per i playoff e cercheranno di sfruttare al meglio il fattore casa. Di contro l'Ascoli vorrà mantenere la vetta, dopo tanta fatica per averla raggiunta.

Commenta scrivi/Scopri i commenti

Condividi le tue opinioni su Gazzetta Regionale

Caratteri rimanenti: 400

EDICOLA DIGITALE