Cerca

primavera 1

Cangiano-show non basta, arbitro e Viola fermano la Roma

Nel lunch match del Primo Maggio la compagine di De Rossi non va oltre il 2-2, uscendo a testa altissima dal Bozzi

01 Maggio 2019

Cangiano-show non basta, arbitro e Viola fermano la Roma

Image title

FIORENTINA Ghidotti 6.5, Ferrarini 6, Gillekens 6, Antzoulas 6, Simonti 6, Hanuljak 6.5 (34'st Pierozzi N. 6), Lakti 5.5, Meli 6.5 (48'st Gorgos sv), Simic 5.5, Vlahovic 7.5, Koffi 6.5 (48'st Bocchio sv) PANCHINA Chiorra, Dutu, Ponsi, Gelli, Nannelli, Pierozzi E., Longo, Fiorini, Kukovec ALLENATORE Bigica

ROMA Fuzato 6.5, Parodi 6.5, Semeraro 6, Trasciani 5, Cargnelutti 5.5, Pezzella 6, Besuijen 6 (28'pt Bianda 6), Greco 6.5 (36'st Bove 6), Celar 5.5 (24'st Estrella 6), Riccardi 6 (36'st Tripi 6), Cangiano 7.5 (36'st Buttaro 6) PANCHINA Cardinali, Santese, SIlipo, Bucri, Darboe, Cancellieri, Milanese ALLENATORE De Rossi


MARCATORI Cangiano 4'pt, 19'pt (R), Vlahovic 35'pt, 40'pt (F)

ARBITRO Gariglio di Pinerolo, 5

ASSISTENTI Fantino di Savona e Pizzi di Termoli 

NOTE Espulso Cargnelutti (R) al 24'pt Ammoniti Lakti, Trasciani, Simic Rec. 5'pt-4'st


Un altro rammarico, un'altra rimonta. La Roma Primavera continua a seguire le orme, gli alti e bassi della squadra maggiore e rimedia soltanto un punto anche a Firenze. Sempre in Toscana, soltanto venerdì scorso, i giallorossi erano andati via da Empoli con un solo punto, lo stesso oggi nel capoluogo viola. Un match più difficile, contro una diretta concorrente per i posti playoff, gli ultimi per accompagnare l'Atalanta prossima campione di girone alla post-season e lottare ancora per lo Scudetto 2018-2019. La compagine di De Rossi però stavolta deve mangiarsi le mani non tanto per la propria prestazione quanto per la bella partita sviluppata e i blocchi impostigli dalla bravura fiorentina ma anche dal direttore di gara. Un direttore di gara forse troppo estremista al 24' del primo tempo, nell'estrarre quel secondo giallo al capitano Cargnelutti che lo spedisce sotto la doccia anzitempo. Eppure, arrivati a quel minuto, la Roma è già avanti 0-2 grazie alla lampante e prestigiosa doppietta del gioiello con la maglia numero 11, il solito Cangiano, il quale prima al 4' di testa e poi a ridosso del 20' di prima, ricevendo ancora dall'out di destra, insacca le reti che portano sulla buona strada la formazione capitolina. Poi, appunto, la Viola rimane in superiorità numerica ed entra in campo, apre gli occhi. Li spalanca a tal punto da rintanare la Roma nella propria metà campo. Al 35' Vlahovic incorna di testa sul secondo palo, dove Fuzato non può arrivare. Poi al 40', il bomber fiorentino fa anche 2-2: la Roma è in panne. Al riposo, dopo i 5' di recupero assegnati per la faccenda Cargnelutti e l'infortunio a Semeraro, poi rientrato con una fasciatura sul capo, la Roma deve fare i conti con una situazione delicata. Il secondo tempo sembra prospettare le peggiori dinamiche, con i locali pronti a proseguire l'assedio fino alla vittoria. E invece la seconda frazione di gioco è a timbro fortemente giallorosso. Pezzella, Estrella, Greco ed in parte Celar tentano a fasi alterne di trovare la nuova rete del 2-3 romanista. Forse c'è anche un penalty su Celar al 26' ma l'arbitro lascia correre, col 9 giallorosso atterrato in area. Cambi e recupero condiscono il finale di match, la Roma esce a testa alta ma con un solo punto. Quella testa alta che adesso già  pensa al Cagliari di domenica prossima, ore 12 al Tre Fontane, per mantenere il terzo posto in saldo. 




Commenta scrivi/Scopri i commenti

Condividi le tue opinioni su Gazzetta Regionale

Caratteri rimanenti: 400

EDICOLA DIGITALE

Dalle altre sezioni